Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/M5S-concluso-voto-sulla-piattaforma-Rousseau-per-il-Raggi-bis-577fbc3b-cc3f-4ad2-be5d-9ae51ddf4e3c.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Elezioni

M5S, concluso voto sulla piattaforma Rousseau per il Raggi bis

Condividi
Si sono concluse le votazioni nazionali sul Blog delle Stelle dedicate, la prima, sull'approvazione o meno del cosiddetto 'mandato zero' per per i consiglieri comunali e, la seconda, sulle alleanze delle liste del Movimento 5 Stelle a livello comunale con altri partiti e sigle. I risultati non sono ancora stati pubblicati.   

Il voto sulla piattaforma Rousseau potrebbe assicurare al sindaco di Roma, Virginia Raggi, ma anche a quello di Torino, Chiara Appendino, un nuovo mandato come prime cittadine, in caso di rielezione, o anche in un altro ruolo di opposizione in caso di sconfitta.   

In particolare, per il cosiddetto mandato zero, il Blog delle Stelle chiarisce che "si propone di modificare il mandato zero nel seguente modo: un iscritto puo' considerare il primo e/o l'unico mandato da consigliere comunale/municipale e/o come presidente di Municipio come nullo al fine del conteggio dei due mandati. In aggiunta un consigliere comunale in carica, puo' decidere di candidarsi ad una qualsiasi carica elettiva ed interrompere il mandato comunale in caso di elezione. Per i consiglieri e/o presidenti di Municipio di un gruppo di maggioranza e' necessario che tutti gli altri consiglieri all'unanimita' diano il consenso alla candidatura".     

I quesiti, votati dagli iscritti da ieri alle 12 fino a pochi minuti fa, sono stati i seguenti: "Sei d'accordo a impegnare il Capo Politico ed il Comitato di Garanzia a modificare il cosiddetto mandato zero, escludendo dal conteggio del limite dei 2 mandati elettivi, un mandato da consigliere comunale, municipale e/o Presidente di Municipio?". Ed ancora: "Sei d'accordo con la proposta del Capo Politico di valutare, sentito il Comitato di Garanzia, la possibilità di alleanze per le elezioni amministrative, oltre che con liste civiche, anche con i partiti tradizionali?".
Condividi