Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Madre-surrogata-di-due-gemelli-scopre-che-uno-biologicamente-suo-d83e4060-fb24-4816-a91f-6d272793dfad.html | rainews/live/ | true
SCIENZA

A riportare il caso è la Bbc

Madre surrogata di due gemelli scopre che uno dei bimbi è biologicamente suo

Donna californiana è rimasta incinta del marito mentre già era iniziata la gravidanza con l'embrione di una coppia cinese. La scoperta dopo il parto 

Condividi
E' un caso davvero unico quello che ha visto protagonista Jessica Allen, una donna californiana madre surrogata per una coppia cinese. La donna, dopo aver dato alla luce due bambini che pensava fossero gemelli, ha scoperto di essere la madre biologica di uno dei due. E' cioè rimasta incinta biologicamente del marito mentre già era iniziata la gravidanza con l'embrione della coppia. A riportare il caso è la Bbc.

Si chiama 'superfetazione'
Si tratta di un fenomeno che in biologia viene definito superfetazione e che si ha quando un ovulo viene fecondato quando gi c'è un altro ovulo, maturato nel corso del ciclo mestruale precedente, che è stato fecondato e ha cominciato a svilupparsi. "Ero già rimasta incinta con la fecondazione in vitro, quando alla sesta-settima settimana hanno trovato un altro embrione, che si pensava fosse quello impiantato, poi 'sdoppiatosi' dando vita ai gemelli", racconta la donna. "Il mio corpo ha ovulato naturalmente mentre ero già incinta, cosa molto rara, ancora di più nella mia situazione", continua.

La mamma cinese la chiama, ha dubbi sull'origine di uno dei bimbi
La scoperta è emersa qualche settimana dopo la nascita dei bambini, quando la madre non biologica ha contattato Allen per rivelarle alcuni dubbi sull'origine di uno dei bambini. Il test del Dna ha poi confermato i sospetti, e cioè che la donna americana era la madre biologica di uno dei due. A quel punto la madre 'legale' le ha proposto di dare in adozione il bambino a una coppia che si era già resa disponibile, ma Allen e il marito, già genitori di altri due bambini, hanno deciso di tenerlo. Sono riusciti a ottenerne la custodia dopo una battaglia legale, perché i due non erano legalmente genitori del bambino e non comparivano sul suo certificato di nascita. Alla fine, però, dopo aver restituito una parte dei soldi alla coppia cinese, che aveva pagato per avere più bambini, i due coniugi americani sono potuti diventare genitori, anche legalmente, del piccolo quando aveva 10 mesi.
Condividi