Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Mafia-nigeriana-arrestati-dieci-latitanti-3aa4c9cf-2470-40c0-84f4-8dc3c729b835.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Blitz della polizia italiana, francese e tedesca

Mafia nigeriana, arrestati dieci latitanti in Francia e Germania

Contestata l'associazione mafiosa: secondo le indagini la rete ha usato come base il Cara di Mineo, in Sicilia 

Condividi
Operazione congiunta delle polizie italiana, francese e tedesca. Una decina di cittadini nigeriani, tutti latitanti in Italia e considerati appartenenti ad un'organizzazione criminale che per diverso tempo ha operato in Sicilia, sono stati arrestati in Francia e Germania. Contestata l'associazione mafiosa: secondo le indagini la rete ha usato come base il Cara di Mineo, in Sicilia 

 "Una decina di latitanti nigeriani sono stati arrestati in Francia e Germania dalla Polizia di Stato, in collaborazione con le autorità francesi e tedesche. Erano ricercati con l'accusa di associazione mafiosa, violenza sessuale, traffico di droga. Operavano a Catania e, secondo le accuse, avevano la base operativa nel Cara di Mineo che ora stiamo progressivamente svuotando. Grazie a investigatori e Forze dell'Ordine, nessuna tolleranza per mafiosi e delinquenti", dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Sono tutti destinatari di mandato di arresto europeo in relazione all'ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere emessa a loro carico il 26 gennaio scorso dal Gip del Tribunale di Catania perché ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di stampo mafioso, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo.

Gli arrestati sono ritenuti membri di un'organizzazione criminale transnazionale nigeriana di matrice cultista denominata "Vikings" o "Supreme Vikings Confraternity", detta anche "Norsemen della Nigeria", facente parte di un più ampio sodalizio radicato in Nigeria e diffuso in diversi stati europei ed extraeuropei, caratterizzato dalla presenza di una struttura organizzativa di carattere gerarchico, di organi deputati al coordinamento dei vari gruppi diffusi nel territorio dello stato italiano e al controllo del rispetto delle regole interne, nonché dalla presenza di ruoli e cariche aventi specifici poteri all'interno della compagine associativa. 
Condividi