Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Maker-Music-staffetta-virtuale-su-quello-che-la-musica-puo-fare-cd8a61f6-9bf3-4d32-96f0-a4a47ec6d5e8.html | rainews/live/ | true
SPETTACOLO

Roma

Maker Music, staffetta virtuale su quello che la musica può fare

Maker Music (foto di Luca Perazzolo, fornita da ufficio stampa)
Condividi
La Maker Faire Rome - European Edition 2020, spettacolo di innovazioni e creatività, per la prima volta in versione virtuale, porta la musica all’attenzione di appassionati e addetti ai lavori, con Maker Music. Fino al 13 dicembre, Maker Music, diretta da Andrea Lai e Alex Braga, ospita una carrellata di grandi personaggi della musica tra pop, rock, metal, rap, trap, elettronica, tutti insieme in un unico grande evento, senza limite di genere, poetiche e sound.

TLON, Max Casacci, Samuel, Boosta, Arisa, Boss Doms, Frankie Hi NRG, Coccoluto, Piotta, Riccardo Sinigallia, Andrea De Sica, Paola Maugeri, Clementino, Samuele Bersani, ENSI, Cristina Scabbia, Noyz Narcos, Francesca Michielin, Danno (Colle del Fomento), Vasco Brondi, Mace, Stefano Fontana, Saturnino, Cosmo, si confrontano in una sorta di stati generali della musica, in un evento inedito, una staffetta virtuale lunga 3 giorni, per parlare e raccontare, programmare, riflettere e svelare i dietro le quinte del proprio lavoro, in un anno che ci ha consentito attraverso le nuove tecnologie di entrare nelle loro case, nei loro studi, nei loro momenti creativi.

Il 2020 ci ha fatto  scoprire che possiamo fare la musica in casa e che un balcone può diventare un palco. Abbiamo visto quando sia difficile stare senza musica e quante professioni ci sono dietro a ogni cantante, disco o concerto. Abbiamo capito che la musica si fa insieme a tanti e che la tecnologia può far diventare i concerti una nuova esperienza. Maker Music racconta tutto questo. Racconta il making della musica in un periodo complicato, eppure stimolante. Attraverso le parole e i suoni di chi fa la, Maker Faire Rome The European Edition, nella sua sezione Maker Music, racconta il presente della musica, l’arte immateriale che appartiene a tutti noi.

Attraverso talk, workshop e sessioni in studio di registrazione Maker Music racconta il processo di creazione della musica, dall’idea all'esibizione dal vivo. Artisti, professionisti e pensatori ci guidano alla scoperta del come si fa la musica e di cosa la musica può fare. Dalla scrittura delle parole sempre più complessa, alle nuove forme di fruizione della musica, dalle serie TV al gaming agli smart speaker. Come manipola il suono un produttore discografico? Come riesce un cantante a trovare le parole esatte che in cui milioni di persone si ritrovano? Come cambierà il rito del concerto e come cambia la scrittura della musica mentre cambia il modo in cui l’ascoltiamo? Esiste una musica sostenibile? L’intelligenza artificiale è in grado di scrivere successi pop? Come nasce un suono in studio?

Durante una serie di talk organizzati in collaborazione con Tlon e moderati da Andrea Colamedici e Maura Gancitano, si riflette sul valore e le necessità della musica in un tempo critico, da una prospettiva artistica, tecnologica e sociale. Samuel (Subsonica), ad esempio, parla della capacità della musica di dare di cogliere il senso delle cose. Riccardo Sinigallia e il regista di Baby, Andrea De Sica, sono fianco a fianco, come musica e cinema. Paola Maugeri e Cristina Scabbia (voce dei Lacuna Coil) raccontano il potere delle community che spesso sanno innescare cambiamenti nelle persone. Vasco Brondi (Luci della Centrale Elettrica) e Francesca Michielin riflettono sul potere catartico del rito della musica dal vivo ora che la musica non c’è.

E siccome la musica prima che spiegata va “ascoltata” ecco che Maker Music, offre anche una importante vetrina artistica: “dal Faktory Studio di Milano di Joe T. Vannelli, ecco come si scrive una hit. Ce lo raccontano i produttori di riferimento della nuova scena italiana, capaci di captare l'aria che tira e di trasformarla con il loro stile in musica da dischi d'oro: Boss Doms, Mace, Fritz Da Cat, Stefano Fontana accompagnato da Saturnino svelano i loro trucchi, condividono segreti raccontando il making della loro musica. Uno sguardo dall'interno sul mondo di chi riempie le classifiche di Spotify di successi che diventano la colonna sonora di una generazione.

A chiudere l’appuntamento con Maker Music il 13 dicembre sarà alle ore 20.30 il primo concerto per Pianoforte, Intelligenza Artificiale, Umani e Networks: *remote duet*. Un’esperienza unica in cui uno dei più noti e pluripremiato autore di colonne sonore, Paolo Buonvino, e Alex Braga si cimenteranno nella prima performance in remoto a latenza zero. In due distinte location, lontani chilometri di distanza, i due musicisti duetteranno dal vivo in tempo reale grazie all'intelligenza artificiale.
(fonte: ufficio stampa)
Condividi