Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Maltempo-forti-piogge-e-grandine-sull-Italia-strade-e-scuole-chiuse-in-diverse-citta-a983d21a-43d3-448e-b714-a7bb9178ef99.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Prime nevicate in Molise

Maltempo al centrosud, scuole chiuse e polemiche

 Nubifragio a Capri, con record di pioggia. E arriva la neve al centro

Condividi
Tromba d'aria a Milano, nubifragio e grandine nella notte a Roma, bomba d'acqua a Capri, disagi per la pioggia in molte zone della Campania, a Pescara e in Sicilia.
Torna il maltempo in Italia, con temperature diminuite in poche ore di parecchi gradi e l'apparire della prima neve nelle regioni centrali.

Da nord a sud si contano danni e disagi e non mancano nemmeno le polemiche per le scuole chiuse in alcune città senza un congruo avviso e per le "allerta meteo" della Protezione Civile definite dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris "mai molto dettagliate e molto spesso sono assai generiche". Un cambio repentino del tempo che potrebbe nuovamente mutare a metà settimana con il ritorno di miti temperature e picchi anche di 25 gradi. 

Nella notte il maltempo ha colpito la Capitale, imbiancando con una copiosa grandinata la zona est della città: molti gli alberi caduti e gli automobilisti salvati all'interno delle delle autovetture a causa delle tante strade allagate. Alcune persone sono rimaste bloccate in una palestra allagata da circa un metro e mezzo di acqua e sono stati salvate dall'intervento dei carabinieri.

Una vera e propria bomba d'acqua si è scatenata sull'isola di Capri, dove la stazione meteo dell'Aeronautica Militare ha registrato la caduta di oltre 100 mm in meno di cinque ore. Uno degli episodi più violenti sull'isola degli ultimi anni, secondo solo a quello del 20 ottobre 2015 che ha provocato il crollo di alberi ad alto fusto e muri, l'ostruzione di tombini ed allagamenti. 

A Pescara il maltempo ha costretto il sindaco Marco Alessandrini a chiudere le scuole, ma è stato accusato di averlo comunicato in ritardo - poco prima delle 8 sulla pagina Facebook del Comune - nel frattempo molti alunni avevano già raggiunto gli istituti trovando nella maggior parte i cancelli chiusi. 

A Francavilla al Mare, in provincia di Chieti, un uomo di 45 anni si è "tuffato" in strada ed ha salvato una donna all' interno di un'auto sommersa nel sottopassaggio invaso dall'acqua che chiedeva aiuto colpendo con la mano il vetro. 

Anche la prima neve di stagione ha fatto la sua comparsa al centro, in Molise, in Abruzzo, con 25 centimetri ad Ovindoli, e a Castelluccio di Norcia, una delle frazioni più colpite dal terremoto del 2016 e sul Terminillo, dove nella tarda serata di ieri è stato imbiancato il centro abitato e le due vette principali. 

Per domani sono previsti ancora forti temporali al Sud ed è allerta rossa per rischio idrogeologico sulla Calabria ionica. 

Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di domani, martedì 23 ottobre. Un livello più basso di allerta, arancione, su alcuni settori di Abruzzo, Basilicata, Sicilia e sui restanti settori della Calabria, come indica un nuovo avviso meteo della Protezione civile.
Condividi