Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Manifestazione-contro-il-green-pass-a-Roma-un-migliaio-di-persone-in-piazza-917aa0c2-feae-4fdd-85de-15b9e8ac579e.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Gli organizzatori chiedono "piena libertà di scelta in materia sanitaria"

Manifestazione contro il green pass: a Roma un migliaio di persone in piazza

"Vogliamo essere liberi di fare terapia o vaccinazione, non siamo no vax" dicono. Fiaccolate di protesta in tutta Italia

Condividi
Fiaccolate in 12 città, da Trento a Palermo, ed altri eventi per dire "no" al Green pass obbligatorio. Continuano, in tutta Italia, le manifestazioni per protestare contro la decisione del governo che dal 6 agosto prossimo ha reso obbligatorio il lasciapassare verde per una serie di attività.   

Iniziative, nate quasi tutte online, che non stanno, però, registrando una grande partecipazione. Le fiaccolate serali, svolte in contemporanea anche a Milano,Torino, Bologna e Padova sono state organizzate dal "Comitato libera scelta", una onlus composta da "liberi cittadini" che, come afferma sul proprio profilo Facebook,  si definisce "apartitica, apolitica, aperta a chiunque intenda sostenere la piena libertà di scelta in materia sanitaria".

A Roma circa un migliaio le persone che hanno preso parte alla manifestazione organizzata dal "Comitato libera scelta" per protestare contro l'utilizzo obbligatorio del Green pass così come disposto il governo. L'evento nasceva come fiaccolata ma gli organizzatori hanno spiegato che non sarà possibile accendere le fiaccole perché "la cera sporcherebbe la piazza rendendo pericoloso il transito dei pedoni".   

"Noi vogliamo essere liberi di fare terapia o vaccinazione, non siamo no vax - ha detto uno degli organizzatori-. Nessuno può decidere per tutti e rendere la vaccinazione obbligatoria. Libertà ha un valore della inestimabile che non può essere barattata con un un green pass nelle nostre attività quotidiane. Vogliamo rispetto". Un lungo applauso e un minuto di silenzio per la scomparsa del dottor Giuseppe De Donno.

All'evento di Roma, in piazza del Popolo, hanno aderito anche alcuni parlamentari via web. Si tratta, tra gli altri, dei leghisti Bagnai, Siri, Borghi e Pillon; l'ex M5s Paragone e Vittorio Sgarbi.

"Sono qui per esprimere solidarietà per una causa che è la nostra, per la libertà di scelta. Vedere cittadini liberi che si mobilitano mi fa molto piacere. Nessuno di noi è no vax, siamo 'pro libera scelta" afferma Claudio Borghi, deputato leghista ed ex presidente della commissione Bilancio della Camera, che ha preso parte alla manifestazione,
Condividi