Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Maro-India-Italia-Arbitrato-Aja-d405631d-e087-4efa-9693-2e625e48e25b.html | rainews/live/ | true
MONDO

Nominati d'ufficio gli arbitri in mancanza di intesa

Maro', costituito tribunale arbitrale all'Aja

Condividi
Il Tribunale internazionale arbitrale che dovrà occuparsi della disputa tra Italia e India sul caso dei marò è "stato costituito" presso la Corte permanente di arbitrato dell'Aja. Lo ha detto oggi una fonte del governo di New Delhi.

Il collegio, composto da cinque membri, sarebbe stato completato 'd'ufficio' in quanto, ha continuato la fonte, "non c'è stato un accordo tra le due parti".

Secondo quanto previsto dall'allegato VII (articolo 3-e) della Convenzione internazionale sul diritto del mare (Unclos) nel caso in cui non ci sia una intesa sugli arbitri da nominare, "il presidente del Tribunale internazionale per la legge del mare farà le nomine che sono necessarie".

Parlando ieri con i giornalisti a Roma in occasione della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, aveva detto che si era "insediato il Tribunale internazionale" e che alla prima udienza l'Italia "farà con forza la richiesta che anche Salvatore Girone possa tornare in patria".
Condividi