Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Migranti-due-imbarcazioni-alla-deriva-8b294432-651b-4270-8646-836f2db4a0b4.html | rainews/live/ | true
ITALIA

L'allerta di Alarm Phone

Migranti, soccorsa una delle due imbarcazioni alla deriva al Largo della Libia

Condividi
Drammatiche richieste di aiuto in mare e sbarchi. Resta caldo il fronte dell'immigrazione e proseguono gli avvistamenti di imbarcazioni alla deriva.

E' stata soccorsa dalla Geo Barent, la nave di Medici senza frontiere, una delle due imbarcazioni alla deriva nel Mediterraneo centrale che erano state segnalate da Alarm Phone questa mattina.

Si tratta di un gommone con a bordo 71 migranti. "Grazie all'allerta di Alarm Phone abbiamo raggiunto un gommone che sta imbarcando acqua" scrive la Ong su Twitter aggiungendo che, nonostante le condizioni meteo "estremamente dure, con onde di tre metri e venti di 25 nodi", i volontari sono "riusciti a salvare tutte le 71 persone a bordo". 

A bordo della Geo Barent ci sono ora complessivamente 367 migranti.

Alarm phone avev rilanciato le richieste di aiuto di 128 persone. Prima un gommone semi affondato. Poi una barca con 68 persone, tra cui molti bimbi, "in fuga dalla Libia", in zona Sar di Malta. Hanno problemi di motore, "e affrontano forti venti e mare mosso... serve un intervento urgente".

 Intanto, nuovi sbarchi di migranti in Calabria e in Puglia. Sono 330 quelli a Crotone. Qui si sono concluse ieri sera le operazioni dei primi 160 giunti con l'unità navale della Guardia costiera 'Dattilo'; gli altri sono stati trasportati con un pattugliatore della Marina romena di stanza al porto di Crotone, impegnato nelle attività Frontex. Si tratta di egiziani, siriani e libici.

Gli sbarcati sono stati condotti nella struttura di accoglienza di Isola Capo Rizzuto. E sempre ieri al porto di Reggio Calabria era giunto un gruppo di 56 migranti, di nazionalità afghana, pachistana ed egiziana, soccorsi al largo di Capo Spartivento. E 77 sono giunti a Leuca a bordo di un veliero. Di questi 35 sono minori di nazionalità egiziana.

Quarantasei sub sahariani, tra cui 9 donne e 6 minori, sono sbarcati a Lampedusa. L'imbarcazione sulla quale viaggiavano è stata intercettata a circa mezzo miglio dalla costa. Tutti sono stati portati all'hotspot, lo stesso centro dove ieri erano stati accompagnati i 73 migranti che erano stati soccorsi da una motovedetta della Guardia di finanza. 
 
Condividi