Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Milano-aggressione-con-l-acido-nato-il-figlio-di-Martina-e-Alexander-39794db4-b6fb-40f1-bf42-13f5a1e3f3e8.html | rainews/live/ | true
ITALIA

I due condannati a 14 anni in primo grado

Milano, aggressione con l'acido: è nato il figlio di Martina e Alexander

Mamma e figlio stanno bene. Il Tribunale dei Minori deciderà se il bambino debba rimanere con la madre per i prossimi anni. In alternativa potrebbe essere affidato ai nonni oppure essere adottato da una famiglia del tutto estranea 

Martina Levato
Condividi
E' nato nella notte il figlio di Martina Levato e Alexander Boettcher, la coppia condannata in primo grado a quattordici anni per l'aggressione con acido all'ex fidanzato della ragazza. Il parto è avvenuto alla clinica Mangiagalli di Milano, dove la ragazza era stata portata dal carcere di San Vittore. Il piccolo pesa 3 chili e 7 etti. Mamma e neonato - secondo fonti ospedaliere - stanno bene.

Martina Levato, che è sotto processo per altri episodi, sarà portata nei prossimi giorni all'Icam di Milano, la struttura per madri detenute con figli piccoli. Era stato il pm Marcello Musso a suggerire questa ipotesi. Sarà quindi il Tribunale dei Minori di Milano a decidere se il bambino debba rimanere con la madre per i prossimi anni, come consentito dalla legge. In alternativa potrebbe essere affidato ai nonni, che hanno già mostrato la loro disponibilità, oppure essere adottato da una famiglia del tutto estranea.

In attesa della decisione del Tribunale dei minori, madre e figlio non potranno stare insieme. Sono le indicazioni date dal pm di turno dei minori, Annamaria Fiorillo, e che - è stato spiegato - sono "di prassi" in casi delicati come questo. Una decisione del Tribunale dei minori potrebbe intervenire già lunedì.
Condividi