Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Milano-imbrattata-la-statua-dedicata-a-Montanelli-5980ae24-dd75-4dd6-a78a-ba4ed1326da2.html | rainews/live/ | true
ITALIA

In via Palestro

Milano, imbrattata la statua dedicata a Montanelli

Fontana: odio dominante, c'è da preoccuparsi

Condividi
È stata imbrattata con della vernice rossa la statua dedicata a Indro Montanelli, collocata nell'omonimo giardino di via Palestro, nel centro di Milano. "Razzista, stupratore" la scritta che è stata fatta in nero sulla base della statua che raffigura il giornalista.

Sulla statua sono stati versati almeno quattro barattoli di vernice rossa, lasciati poi sul posto da ignoti insieme ad alcuni sacchetti di carta. In particolare, la vernice è stata versata sul viso ed è poi colata a ricoprire gran parte del monumento.

Nei giorni scorsi l'associazione di Sentinelli ne aveva chiesto la rimozione con una lettera indirizzata al sindaco di Milano Giuseppe Sala, sull'onda delle manifestazioni antirazziste scoppiate in tutto il mondo in seguito all'uccisione di George Floyd a Minneapolis, accusando l'ex giornalista di aver avuto delle posizioni razziste e di aver preso in sposa una bambina durante la campagna d'Etiopia.

Sul posto sono a lavoro gli uomini della Digos (Divisione investigazioni generali ed operazioni speciali) per raccogliere elementi che possano portare all'identità di chi ha agito.

Intitolati a Montanelli dal 2002, i giardini di via Palestro vennero di conseguenza scelti anche per collocarvi la statua a lui dedicata che venne inaugurata nel 2006 dall'allora sindaco Gabriele Albertini e raffigurante il giornalista seduto che scrive sulla sua Lettera 22 con la scritta 'Indro Montanelli - Giornalista' sulla base.

Non è la prima volta che la statua viene imbrattata: l'8 marzo del 2019, durante la manifestazione per la Giornata della donna, alcune attiviste femministe la coprirono con vernice rosa.

Fontana: odio dominante, c'è da preoccuparsi
"Proprio non ci siamo. L'odio, la cattiveria e l'astio sono sempre più dominanti sul confronto civile e democratico. C'è da preoccuparsi seriamente". Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, commenta gli atti vandalici contro la statua di Indro Montanelli a Milano.
Condividi