Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Morte-Daniza-Enpa-Dimissioni-Ministro-Galletti-Legambiente-Finale-da-dilettanti-c2f82e1f-9db7-4700-ad4b-f1bbfb3f3628.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Critiche anche dal mondo della politica

Morte Daniza, è bufera di polemiche. Enpa: "Dimissioni Ministro Galletti"

Enti animalisti e politici attaccano le istituzioni; Legambiente: "Un finale da dilettanti"; il Wwf chiede che venga fatta luce sulla vicenda. I Verdi scendono in piazza per protestare 

Condividi
La morte dell'Orsa Daniza ha scatenato una bufera di proteste e polemiche. Insorgono gli enti animalisti e le associazioni che attaccano le istituzioni e la gestione della cattura ma le critiche arrivano anche dal mondo della politica e soprattutto dagli utenti twitter che già durante la caccia all'orsa si erano mobilitati per salvarla. #iostocondaniza l'hastag lanciato in rete.

Enpa: "animalicidio, ministro Galletti si dimetta"
"Un animalicidio in piena regola, non è un incidente né un fatto casuale" il duro commento dell'Enpa (Ente Nazionale Protezioni Animali) che preannuncia una mobilitiazione legale. "Consideriamo responsabili di questa morte tutte le autorità che hanno fatto del terrorismo psicologico contro l'orso: in primis la Provincia di Trento e gli amministratori locali ed i politici locali che hanno scatenato questa guerra di religione" dice la presidente Carla Rocchi che chiede poi le dimissioni del ministro dell'ambiente Galletti "visto che si è dimostrato incapace di tutelare l'animale". 

Wwf: "Fare luce sull'accaduto"
Sconcerto per la morte dell'orsa, il Wwf Italia manifesta così il proprio dissenso per la decisione di catturare di un esemplare per il quale "non sussistevano le condizioni di pericolosità a cui si era appellata la Ordinanza della Provincia". Una cattura inopportuna e viene chiesta maggiore chiarezza sulla vicenda. "Le istituzioni nazionali, che hanno dimostrato di non saper gestire con la dovuta competenza questa situazione, forniscano celermente i risultati dell'autopsia e facciano emergere la verità su quanto accaduto".

Legambiente: "Finale da dilettanti"
Accuse alla Provincia di Trento anche da Legambiente: "Tutta la vicenda dell'orsa Daniza si conclude peggio di come è iniziata, con un finale da dilettanti". "Nella vicenda si è sommata una serie di errori ed alla fine è prevalsa l'emotivitá sulla lucidità". Tra poche settimane,la posizione dell'associazione, l'orsa sarebbe andata in letargo, "che bisogno c'era di questa accelerazione, ricorrendo ad una tecnica evidentemente non ancora sicura quale è la telenarcosi?".

Verdi in piazza
Sit-in al Pantheon dei Verdi contro l'uccisione di Daniza, per chiedere giustizia e la sicurezza dei cuccioli dell'orsa ammazzata. I Verdi non solo chiedono chiarezza su questa vicenda ma anche un'indagine per verificare come siano stati utilizzati i fondi europei "Life Natura" messi a disposizione per ripopolare l'orso nelle nostre regioni.

Oipa: "Vicenda poco chiara"
Interviene anche l'Oipa (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) che fa sapere che presenterà alla Provincia di Trento una richiesta di accesso agli atti per capire quale sia responsabilità penali di chi l’ha materialmente uccisa e sporgere denuncia per uccisione. "Resta infatti da chiarire come mai uno Stato che ha avallato un progetto per il ripopolamento degli orsi sia continuamente coinvolto nell’uccisione degli stessi per episodici problemi di incolumità pubblica".

La politica
Il caso orsa Daniza irrompe anche nel blog di Beppe Grillo con un post  #GiustiziaPerDaniza. "Daniza è morta a causa una politica scellerata. Presenterò subito un’interrogazione parlamentare al cosiddetto ministro dell’Ambiente per conoscere la reale dinamica dell’accaduto e chiedere che i responsabili paghino per il loro delitto. Vogliamo giustizia per Daniza!" scrive Riccardo Fraccaro, portavoce M5S alla Camera.
"Ancora una volta, un animale innocente ha perduto la vita per l'arroganza e l'incapacità dell'uomo". A nome della Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, l'on. Michela Vittoria Brambilla esprime "profonda indignazione" per l'uccisione dell'orsa Daniza. 
Interviene nella discussione anche il Pd "Un'orsa, colpevole solo di comportarsi secondo natura, difendendo i propri cuccioli e procacciando cibo per sé e per la sua prole, è stata uccisa in modo barbaro e senza una reale motivazione, dopo essere stata braccata per un mese intero. Non poteva semplicemente essere lasciata in pace?". Lo dice la senatrice del Pd Laura Puppato, componente della Commissione Ambiente che chiede ai ministri dell'Ambiente Galletti e delle Politiche agricole Martina di riferire in Parlamento.


 
Condividi