Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/MotoGP-Aragon-Rins-Mir-Marquez-Quartararo-4438b3bd-dce8-40bc-80d4-57b1808792d5.html | rainews/live/ | true
SPORT

Emozionante duello finale, Mir ora è il nuovo leader iridato

MotoGP: ad Aragon vince Rins davanti a Marquez e Mir, disastro Quartararo

Grande Suzuki ad Aragon e prima vittoria per Alex Rins, che passa il traguardo davanti ad Alex Marquez e Joan Mir, ora in vetta alla classifica con sei punti di vantaggio su un Fabio Quartararo disastroso. Miglior italiano è Morbidelli al sesto posto davanti a Dovizioso

Condividi
Nel Gp di Aragona successo dello spagnolo della Suzuki Alex Rins davanti alla Honda ufficiale di Alex Marquez e all’altra Suzuki di Joan Mir che diventa leader mondiale.
 
Quartararo (Yamaha Petronas) parte davanti, con Viñales (Yamaha) e Crutchlow (Honda) a completare la prima fila. Morbidelli (Ktm) scatta quarto, Petrucci ottavo e Dovizioso tredicesimo. Rossi a casa colpito dal coronavirus.

Vinales sorpassa Quartararo e si porta al comando davanti al francese. Rins (Suzuki) subito quarto davanti a Miller. Dovizioso risale in ottava posizione, ne recupera cinque in partenza. Morbidelli perde il contatto dal pilota della Suzuki e deve guardarsi dal rimontante Mir. Al 5° giro Quartararo va largo, Rins lo sorpassa e si prende il secondo posto, poi davanti al francese della Petronas si mettono anche Mir e Morbidelli. Dopo 8 giri Rins si scatena a sorpassa Vinales. Dovizioso lotta con Crutchlow ma non riesce a prendere Jack Miller e sembra bloccato all’ottavo posto mentre sale molto bene Alex Marquez con la Honda Hrc. Quartararo come troppo spesso gli accade perde posizioni su posizioni. Sembra il giorno delle Suzuki con Rins e Mir che formano la nuova coppia di testa davanti all’esuberante Marquez che passa Vinales. Lo spagnolo della Honda attacca con successo anche Mir e si porta al secondo posto. Marquez morde Rins. Il centauro della Honda vuole vincere, Mir resta terzo, Vinales quarto, Morbidelli quinto ma tallonato da Nakagami.

La fase finale diventa incandescente per le posizioni di vertice. Marquez va in testa ma Rins non cede controsorpassa e si prende la vittoria. Mir sale sul podio con l’altra Suzuki e diventa il nuovo leader mondiale con 6 punti di vantaggio su Quartararo. Vinales chiude al quarto posto, Morbidelli sesto davanti alla Ducati di Dovizioso che è quarto in classifica. Quartararo finisce addirittura al 18° posto.
Condividi