Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Napoli-ambulanza-sequestrata-dopo-incidente-stradale-daf3bccf-8307-4953-a659-de17b606c36c.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Costretta a soccorrere feriti da due persone in sella a scooter

Napoli, ambulanza "sequestrata" dopo incidente stradale

Condividi
I carabinieri di Napoli indagano su un 'sequestro' di un'ambulanza che, ferma all'ospedale Loreto Mare, è stata costretta a soccorrere due persone ferite in un incidente avvenuto poco lontano.

Il personale sanitario ha riferito che due persone in sella a uno scooter si sono recate nel pronto soccorso dove hanno minacciato i sanitari per costringerli a seguirli e a soccorrere i feriti nell'incidente per il quale, hanno detto, il 118 ritardava ad intervenire. 

Altri particolari sulla vicenda, l'ennesima a Napoli dove le vittime sono medici e sanitari, sono stati resi noti attraverso un post pubblicato sulla pagina Facebook "Nessuno Tocchi Ippocrate" che a Napoli denuncia le violenze ai danni di operatori sanitari: "Altra ambulanza sequestrata e aggressione numero 44 del 2018", si legge nel post.

La richiesta di soccorso relativa all'incidente, viene spiegato, riguarda un incidente stradale tra due motorini (codice giallo e codice verde) avvenuto in corso Arnaldo Lucci. Nel post sul gruppo viene anche sottolineato che "l'invio dell'ambulanza per un codice giallo è 'nel più breve tempo possibile' e si differenzia dal codice rosso che, invece è 'invio immediato'".

"La centrale del 118 invia la postazione di Piazza del Gesù. Parallelamente, come successo per il sequestro della postazione Chiatamone, un gruppo di facinorosi, presenti sul luogo dell'incidente, si dirige verso l'ospedale Loreto Mare con le proprie motociclette, entrano facilmente nel pronto soccorso, e sequestrano l'equipaggio 118 della postazione alzando di peso autista ed infermiera, li costringono a procurarsi una barella (ne erano sprovvisti in quanto impegnata con altro paziente) e li trascinano fisicamente nel mezzo di soccorso costringendoli a guidare fino a Corso Arnaldo Lucci". Vengono, quindi, "allertati i carabinieri, adesso sia carabinieri che le due ambulanze (Loreto Mare e Gesù) sono al Pronto soccorso del Loreto Mare.

Il personale 118 ha fatto regolare denuncia ai carabinieri. La denuncia è contro ignoti, ma le telecamere del pronto soccorso sono al vaglio degli inquirenti. A breve avverrà l'identificazione dei colpevoli! I reati sono - conclude il post - sequestro di ambulanza e interruzione di pubblico servizio". 
Condividi