Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Napoli-uomo-da-fuoco-alla-compagna-incinta-bimbo-fatto-nascere-prima-0c8383bc-299a-451e-a8fc-218adf66c9e3.html | rainews/live/ | true
ITALIA

La piccola sta bene

Napoli, dà fuoco a compagna incinta. Medici fanno nascere la bimba. Fermato per tentato omicidio

La donna è in prognosi riservata. L'uomo è stato arrestato a Formia (Latina) dove ha avuto un incidente stradale. Ora è nel carcere di Cassino

Paolo Pietropaolo e Carla Ilenia Caiazzo
Condividi
Dopo una lite, un uomo ha dato fuoco alla compagna incinta e poi è scappato. È accaduto a Pozzuoli (Napoli). La donna, Carla Ilenia Caiazzo di 38 anni, è stata soccorsa immediatamente da un vicino di casa che ha chiamato il 118 e i Carabinieri. La vittima ha subito ustioni sul 40% del corpo.

Il litigio è avvenuto in via Vecchia delle Vigne, a poca distanza dalla loro abitazione. Paolo Pietropaolo, un 40enne di Pozzuoli, al culmine della lite, probabilmente per motivi legati alla gelosia, ha versato dell'alcol addosso alla compagna, all'ottavo mese di gravidanza, dandole fuoco. Poi è scappato a bordo dell'auto ma durante la fuga è finito contro un guardrail, sul ponte del Garigliano, nei pressi di Formia (Latina), dove i carabinieri lo hanno trovato, ancora a bordo della sua auto, in stato di choc.

L'ambulanza ha portato la donna all'ospedale di Pozzuoli dal quale è stata successivamente trasferita all'ospedale Cardarelli di Napoli, in codice rosso. Carla è stata portata nel reparto di ostetricia per un parto urgente con taglio cesareo. Infine il trasferimento nel reparto grandi ustionati, dove si trova attualmente in prognosi riservata. I medici hanno deciso di far partorire la 38enne. La bimba, nonostante sia nata prematura, è sana, in buone condizioni.e i parenti della donna hanno dato il nome Giulia Pia. E' venuta alla luce dopo 34 settimane di gestazione.

Amici e conoscenti della coppia descrivono la convivenza tra Carla e Paolo caratterizzata da litigi frequenti e altrettanto rapide riconciliazioni, con un rapporto che però negli ultimi tempi sarebbe stato minato dalla
gelosia. Lei estetista, lui ha precedenti per droga, appartenente a una famiglia benestante dei Campi Flegrei.

Paolo Pietropaolo, condotto in caserma, ha raccontato quanto è accaduto ai Carabinieri ed è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria con l'accusa di tentato omicidio. In serata, è stato interrogato dal magistrato della Procura della Repubblica di Cassino e successivamente rinchiuso nel carcere di Cassino.
Condividi