Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Napolitano-a-palazzo-Giustiniani-primo-giorno-da-presidente-emerito-f755a027-4923-4e4a-95c1-79812e6fb311.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Palazzo Giustiniani

Napolitano, primo giorno da presidente emerito: Italicum? "Vediamo cosa e se potrò votare"

Dopo le dimissioni da Capo dello Stato, l'ex Presidente nel suo ufficio da senatore a vita: "Abituiamoci all'idea di vederci senza armi, cioé senza macchine fotografiche e telecamere"

Giorgio Napolitano, da oggi presidente emerito
Condividi
"Vedremo cosa si vota e se io sono immediatamente nelle condizioni di partecipare". Risponde così Giorgio Napolitano, nelle nuove vesti di presidente emerito, ai cronisti che lo hanno atteso all'ingresso di palazzo Giustiniani e che gli hanno chiesto cosa avrebbe fatto in merito alla legge elettorale, il cosiddetto Italicum, ora a palazzo Madama.

Arrivato su un'anonima Fiat Croma girgia, senza più le abituali auto blu, Napolitano è stato accolto nel cortile di palazzo Giustiniani, dove ha preso possesso del suo studio, dalla vicepresidente del Senato, Valeria Fedeli, che sostituirà Pietro Grasso alla guida di palazzo Madama finché questi avrà il ruolo di presidente supplente, e cioè sino all'elezione del prossimo Capo dello Stato.

"La presidente Fedeli mi ha spinto all'avventura - ha scherzato con i cronisti Napolitano -. Abituiamoci all'idea di vederci senza armi, cioè senza macchine fotografiche e telecamere". 
 
Condividi