Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Navalny-trasferito-nel-reparto-ospedaliero-carcere-IK-3-779cf291-f61a-404b-a632-c8c51aeeba86.html | rainews/live/ | true
MONDO

Terapia vitaminica

Navalny trasferito nel reparto ospedaliero carcere IK-3. Allarme dello staff: "È colonia di tortura"

Corte diritti umani apre procedimento

Condividi
Alexey Navalny sarà trasferito nel reparto ospedaliero della colonia penale IK-3 del Servizio Penitenziario Federale russo (FSIN) nella regione di Vladimir, specializzato nell'osservazione medica dei detenuti. Lo fa sapere il servizio stampa del FSIN, come riporta l'Ansa. Secondo il servizio penitenziario le condizioni di Navalny sono "soddisfacenti".

La struttura viene definita come "l'ospedale regionale per i detenuti". Secondo il FSIN, Navalny "viene visitato ogni giorno da un medico generico" e "con il consenso del paziente, gli è stata prescritta una terapia vitaminica".

Il dissidente russo è in sciopero della fame dal 31 marzo e in condizioni sanitarie molto critiche.

"Il trasferimento alla colonia penale IK-3 è un trasferimento alla stessa colonia di tortura, solo con un grande ospedale, dove vengono trasferiti i malati gravi. E questo vainteso come il fatto che le condizioni di Navalny sono peggiorate così tanto". Lo scrive su Twitter Ivan Zhdanov, direttore del Fondo Anti-Corruzione. Intanto la polizia russa avverte, non partecipate a proteste.

Corte diritti umani apre procedimento
La Corte europea dei diritti dell'uomo ha notificato al governo di Mosca il ricorso presentato da Alexei Navalny contro la sua detenzione in carcere in Russia, aprendo di fatto il processo sul caso. Il leader dell'opposizione russa aveva fatto ricorso ai giudici di Strasburgo il 20 gennaio scorso, affermando che la carcerazione mette a rischio la sua vita. La notifica segue la richiesta avanzata dalla stessa Corte il 16 febbraio affinché Mosca prendesse misure urgenti per la liberazione del leader dell'opposizione russa.
Condividi