Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Norvegia-attacco-kongsberg-svelata-dentita-killer-che-ha-ucciso-con-arco-e-frecce-Espen-Andersen-Brathen-ce68b738-5c26-4106-833e-08bb41e1029c.html | rainews/live/ | true
EUROPA

L'attacco di Kongsberg

Norvegia, svelata l'identità del killer che ha ucciso con arco e frecce

Si chiama Espen Andersen Brathen ed aveva precedenti. Nove anni fa aveva minacciato di morte un parente e per questo aveva ricevuto un ordine restrittivo

Condividi
Il giorno dopo l'agguato in cui ha ucciso con arco e frecce cinque persone (e ferite altre due), emergono altri dettagli sul killer della città norvegese di Kongsberg. 

Si chiama Espen Andersen Brathen, ed aveva precedenti, ma soprattutto, aveva annunciato in inglese in un video postato nel 2017 su Facebook la sua conversione all'Islam. Nove anni fa aveva minacciato un parente di morte e per questo aveva ricevuto un ordine restrittivo. L'uomo, un cittadino danese di 37 anni, comparirà domani mattina in Tribunale.

Nel 2017 si era convertito all'Islam
Dopo la conversione religiosa era stato segnalato come radicalizzato. A riferirlo la polizia norvegese. Le vittime della strage sono quattro donne e un uomo, tutti di età compresa tra i 50 e i 70 anni. Entrambe le vittime ricoverate si trovano in terapia intensiva. Fra queste, un agente di polizia fuori servizio che era all'interno del negozio. Il capo della polizia di Kongsberg, Øyvind Aas, ha detto che il presunto aggressore sarebbe l'unica persona coinvolta ed ha aggiunto che gli attacchi sono avvenuti in un'ampia zona della città e che sono state coinvolte diverse scene del crimine. 

Ancora non si esclude la matrice terroristica
Il movente dell'aggressore non risulta ancora chiaro ma ci sono accertamenti in corso, secondo il capo della polizia non si esclude ancora la matrice terroristica. "È naturale considerare se si tratta di un atto di terrorismo, ha detto, ma è troppo presto per arrivare a qualsiasi conclusione".

Il racconto dell'agguato con arco e frecce
L'emittente pubblica norvegese, NRK, ha detto che la polizia di Kongsberg, un comune di circa 28.000 persone, ha ricevuto segnalazioni verso le 18.15 ora locale che un uomo stava camminando nel centro della città tirando con arco e freccia. Una donna che ha assistito in parte all'attacco, Hansine, ha detto a TV2 di aver visto una donna mettersi al riparo e "un uomo in piedi all'angolo con frecce in una faretra sulla spalla e un arco in mano". "Dopo, ho visto persone che correvano per salvarsi. Uno di loro era una donna che teneva un bambino per mano", ha riferito. Poco dopo l'attacco, la direzione della polizia nazionale norvegese ha detto di aver ordinato agli agenti di tutta la nazione di portare armi da fuoco. La polizia norvegese è normalmente disarmata, ma gli agenti hanno accesso a pistole e fucili quando necessario.
Condividi