Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Oscar-Arnulfo-Romero-23fd048c-7b91-4223-9cce-8a5a15248e72.html | rainews/live/ | true
MONDO

Vicina la beatificazione

Nuovo martire della Chiesa: è l'arcivescovo Romero ucciso 35 anni fa mentre celebrava l'Eucarestia

I membri del Congresso dei teologi presso la Congregazione delle cause dei santi hanno espresso il loro voto unanimemente positivo sul martirio subito dall'arcivescovo di San Salvador il 24 marzo 1980

Arcivescovo Oscar Arnulfo Romero
Condividi
Roma E' stato riconosciuto un martire della Chiesa. L'arcivescovo salvadoregno Oscar Arnulfo Romero trentacinque anni fa è stato assassinato "in odio alla fede". Così ha stabilito la Congregazione delle Cause dei Santi, come ne dà notizia il quotidiano cattolico "Avvenire".

"I membri del Congresso dei teologi presso la Congregazione delle cause dei santi hanno espresso il loro voto unanimemente positivo sul martirio subito dall'arcivescovo di San Salvador il 24 marzo 1980. Si tratta di un passo decisivo per il vescovo latinoamericano ucciso mentre celebrava l'Eucaristia e che già il popolo acclama come santo".

Secondo la prassi canonica, per la beatificazione non resta che il giudizio del Congresso dei vescovi e dei cardinali e infine l'approvazione del Pontefice, atti formali che sembrano piuttosto scontati: Francesco si è pronunciato più volte pubblicamente in merito al sacrificio di questo vescovo latino-americano. 
Condividi