Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Oslo-assalto-in-ambulanza-arrestata-anche-una-donna-si-indaga-su-legami-con-estrema-destra-c884550b-1434-4290-b8ec-d0dcbf44f635.html | rainews/live/ | true
EUROPA

Norvegia

L'assalto in ambulanza a Oslo: l'aggressore è un ex poliziotto, "legami con gruppo neonazista"

Il 32enne è già noto alle forze dell'ordine per reati che vanno dalle minacce alle rapine, e legati all'uso di armi da fuoco e droghe. Arrestata anche una donna, fermata in un negozio della capitale norvegese. All'interno dell'ambulanza sono stati trovate armi e droga. Nell'assalto sono rimasti feriti una coppia di anziani e una donna con due gemelli in passeggino

Condividi

E' un ex funzionario di polizia il 32enne che questa mattina, dopo aver rubato un'ambulanza, si è schiantato contro pedoni in un quartiere residenziale di Oslo. Gli investigatori stanno accertando i suoi legami con un gruppo neonazista, "Movimento di resistenza nordica". Fonti hanno riferito all'emittente televisiva Nrk che l'uomo non è un membro del gruppo, ma è legato alle attività di propaganda.

Nel corso di una conferenza stampa, il portavoce della polizia, Johan Frederiksen, aveva nel primo pomeriggio asserito che "non abbiamo al momento informazioni sul fatto che l'incidente sia legato al terrorismo", aggiungendo che le indagini erano orientate su legami con "ambienti dell'estrema destra".

L'uomo vive nella zona di Oslo. E' stato più volte condannato per reati che vanno dalle minacce alle rapine, e legati all'uso di armi da fuoco e droghe. Nell'ambulanza- oltre al fucile da caccia usato per dirottarla, a una pistola e a una mitragliatrice-,  sono stati trovati grandi quantitativi di droghe. Testimoni lo hanno visto scendere da un'auto (che poi si è allontanata) con un grande sacco blu, prima di impossessarsi del mezzo.

Nel marzo 2017 fu arrestato al termine di un lungo negoziato, e imprigionato per un mese, dopo essersi barricato in una abitazione ad Asker al termine di un inseguimento, scatenatosi per un mancato stop a un controllo. Nell'abitazione fu trovata una bomba antincendio. In passato, era stato sottoposto a un programma di disintossicazione da stupefacenti e condannato diverse volte. Ha iniziato la formazione per operatore ambientale o sanitario. E' presente sui social, dove afferma di avere un figlio piccolo.

E nota alle forze dell'ordine è anche una donna, a sua volta di nazionalità norvegese, sospettata di essere coinvolta nell'attacco e fermata alcune ore dopo il fatto in un negozio di Oslo. 25 anni, non ha opposto resistenza. E' accusata di possesso di arma da fuoco. Per l'uomo l'accusa è di tentato omicidio. Nell'ambulanza sono stati trovati un fucile e una mitragliatrice.

Il furto dell'ambulanza, poi lo schianto sui pedoni
L'uomo, armato di fucile da caccia, ha dirottato un'ambulanza e si è lanciato "volontariamente" sulla folla. La polizia ha cercato invano di fermare il mezzo, sparando, e ci è riuscita poco dopo, quando gli agenti hanno interrotto la corsa del veicolo, mettendosi di traverso con due auto (nella foto). Il 32enne, ferito, è stato arrestato. Con il dispiego di numerosi mezzi e di un elicottero è partita, quindi, la caccia a una seconda persona, descritta come una giovane donna alta un metro e 65, dai capelli castani e probabilmente sotto effetto di droga. 

Travolti una coppia e una donna con gemelli in passeggino
Le persone travolte sono una coppia di anziani e un donna che spingeva un passeggino con due gemelli di sette mesi. Entrambi i bambini sono rimasti leggermente feriti.

A bordo dell'ambulanza rubata c'erano tre persone
Il personale a bordo dell'ambulanza era composto da  tre persone. L'ospedale universitario di Oslo da cui dipendono ha riferito che i tre sono scossi, ma non hanno riportato ferite.

Condividi