Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Palermo-il-covo-di-Toto-Riina-diventa-una-caserma-Alfano-Lo-Stato-ha-vinto-88d873d9-7e0b-4056-88a0-bdf7f4eea35a.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Cerimonia di inaugurazione

Palermo, il covo di Totò Riina diventa una caserma. Alfano: "Lo Stato ha vinto"

La casa è stata l'ultimo rifugio del boss durante la sua latitanza; la caserma è intitolata ai sottufficiali Mario Trapassi e Salvatore Bartolotta, uccisi nella strage in cui morì il giudice Rocco Chinnici

Condividi
La casa in cui il boss dei boss Totò Riina ha trascorso l'ultimo periodo della sua latitanza è diventata una caserma dei carabinieri, intitolata ai sottufficiali Mario Trapassi e Salvatore Bartolotta, uccisi nella strage in cui morì il giudice Rocco Chinnici. "Lo Stato ha vinto e la mafia perde. Ne è prova il fatto che l'ultimo covo del boss Totò Riina ospita ora una caserma dei carabinieri" sono le parole del ministro dell'Interno Angelino Alfano durante la cerimonia di inaugurazione a Palermo. "I mafiosi non sono solo degli assassini, ma sono anche ladri di futuro, speranza e di bellissime parole del nostro vocabolario come onore, famiglia e rispetto". Aggiunge: "Come fa a parlare di onore chi uccide o di rispetto chi fa inginocchiare un commerciante per chiedergli il pizzo. "Noi - ha concluso - vogliamo riprenderci il senso di queste parole". Il ministro Alfano ha poi ricordato le leggi approvate dal Parlamento contro la mafia come quella sul carcere duro e sulle confische ai patrimoni mafiosi.

Presenti alla cerimonia di inaugurazione anche il comandante generale dei carabinieri Tullio Del Sette, il procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato e il sindaco Leoluca Orlando che ha ringraziato l'Arma per "l'mpegno quotidiano profuso contro cosa nostra e per il colpo durissimo inferto il 15 gennaio 1993 con l'arresto da parte del boss Riina, evento che ha cambiato i connotati della nostra realtà". Poi tanti studenti delle scuole medie ed elementari.
Condividi