Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Pallavolo-Italia-Serbia-Europei-Egonu-Boskovic-mazzanti-b40c01d0-9c21-409e-b042-490099d8cf6a.html | rainews/live/ | true
SPORT

Europei, Italia sconfitta ad Ankara

Pallavolo, le azzurre cedono in semifinale alla Serbia 1-3

Come nella finale mondiale di un anno fa, la squadra di Mazzanti cede alle fortissime balcaniche. Domenica Italia in campo per il bronzo contro la Polonia, battuta dalla Turchia (1-3)

Condividi
Niente rivincita con la Serbia dopo il ko nella finale mondiale dell’anno scorso. Nella semifinale di Ankara dell’Eurovolley, le ragazze di Mazzanti cedono 3-1 alle avversarie con parziali 25-22 25-21 21-25 25-20. Domenica le azzurre contenderanno il bronzo alla Polonia che nella seconda semifinale è stata battuta dalla Turchia 1-3.

Primi due set quasi fotocopia: nella prima frazione Italia avanti 7-3, 13-9, poi pareggio Serbia sul 15-15, le azzurre perdono smalto, errori a non finire e set ceduto 22-25 in 24’; nel secondo l’Italia è avanti 9-6, poi, come per incanto, ecco la riscossa serba. Qui però l’Italia ha una bella reazione, illusoria: dal 13-17 al 18-17 per Egonu e compagne. Ma è un fuoco di paglia. Serbia lucida nei momenti decisivi e altro set in cascina, 21-25 in 25’. 

Nel terzo andamento diverso: Serbia subito avanti 2-4, 5-8, ma l’Italia reagisce alla grande. La Egonu prende bene le misure, azzurre avanti 15-13, 22-18 e riaprono la contesa chiudendo 25-21 in 25’. La Serbia prova la fuga nel quarto set (3-6), l’Italia si fa sotto (9-9). Balcaniche ancora avanti (10-15, 14-20), le azzurre provano la disperata rimonta (18-20), poi la resa definitiva 20-25 in 28’. Alla fine questi gli score delle migliori: Egonu 26 punti, ma tanti, troppi, errori; dall’altra parte Boskovic, più concreta, 22.  
 
Condividi