Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Papa-Francesco-Angelus-rende-omaggio-a-Mina-667345b9-4aa8-474f-a0ef-21e740c25efe.html | rainews/live/ | true
MONDO

A luglio la giornata mondiale dei nonni

Papa istituisce "Giornata mondiale dei nonni"

Un inno alla vecchiaia perché è un dono di pensieri e parole. Poi quell’insegnamento che viene e cambia ogni volta dentro di noi e non da un solo ripetere vuoto

Condividi
"Gesù predica con autorità propria, come chi possiede una dottrina che trae da sé, e non come gli scribi che ripetevano tradizioni precedenti e leggi tramandate, ripetevano parole, parole soltanto parole.. come cantava la grande Mina". Un Angelus inaspettato con un omaggio che coglie di sorpresa. Un omaggio ad una delle più grandi interpreti italiane, Mina, Ma non è la prima volta che Papa Francesco ci stupisca con le sue parole dense, non vuote.

La giornata mondiale dei nonni
"I nonni tante volte sono dimenticati e noi dimentichiamo questa ricchezza di custodire le radici e trasmetterle".   Papa ricorda che "la vecchiaia è un dono" e annunciando l'istituzione della Giornata mondiale dei nonni e degli anziani "che si terrà in tutta la Chiesa la quarta domenica di luglio in prossimità della ricorrenza dei Santi Gioacchino ed Anna, i nonni di Gesù". "I nonni – spiega Francesco sono l'anello di congiunzione tra le diverse generazioni, trasmettono ai giovani esperienza di vita e di fede” ."Il 2 febbraio si celebra la presentazione di Gesù al tempio, quando Simeone e Anna, anziani, illuminati dallo Spirito santo, riconobbero in Gesù il Messia - ha continuato il Papa - Lo Spirito santo, ancora oggi, suscita negli anziani pensieri e parole di saggezza. La loro voce è preziosa perché canta le lodi di Dio e custodisce le radici dei popoli".

Gesù profeta definitivo
Papa Francesco ha anche ricordato che "L'insegnamento di Gesù ha la stessa autorità di Dio che parla", "la sua parola opera ciò che dice, perché Egli è il profeta definitivo". "La predicazione di Gesù – dunque-  appartiene a una logica opposta a quella del mondo e del maligno".

Tutelare il diritto alla salute delle persone fragili
Infine ma non con meno valore Francesco ha ricordato che oggi è la giornata dedicata ai malati di lebbra ha espresso la sua "vicinanza a quanti soffrono questa malattia. “Incoraggio i missionari, gli operatori sanitari e i volontari impegnati al loro servizio. La pandemia ha confermato quanto sia necessario tutelare il diritto alla salute per le persone più fragili. Auspico che i responsabili delle nazioni uniscano gli sforzi per curare i malati del morbo di Hansen e per la loro inclusione sociale".
Condividi