Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Parigi-assalto-a-colpi-di-kalashnikov-nella-redazione-di-Charlie-Hebdo-ci-sarebbero-dei-morti-7867d2c4-01f1-4a0a-b923-ebca2427d6fb.html | rainews/live/ | true
MONDO

A colpire due uomini incappucciati, sospetti su estremisti islamici

Strage a Parigi, 12 morti: assalto a colpi di kalashnikov nella redazione di Charlie Hebdo

In fuga gli assalitori. Riunione d'emergenza all'Eliseo. La rivista aveva in passato pubblicato alcune vignette su Maometto. Testimoni parlano di "una trentina di colpi esplosi". Due poliziotti tra le vittime

Condividi
Attacco contro la redazione parigina di Charlie Hebdo, in rue Nicolas-Appert, in pieno centro di Parigi. Due uomini vestiti di nero e incappucciati sono penetrati nella sede del settimanale satirico, noto per il suo stile ironico e provocatorio, e hanno aperto il fuoco con dei kalashnikov. Almeno 12 morti, tra cui due poliziotti. Ci sarebbero poi altre 3 persone ferite in modo grave e 5 in modo leggero. Sul posto si è recato anche il presidente francese Francois Hollande che ha poi convocato per le 14 una riunione d'emergenza all'Eliseo.

Gli assalitori hanno colpito gridando "Vendicheremo il profeta", secondo quanto emerge dalle immagini girate dal giornalista Martin Boudot, trasmesse da France Televisions.

Caccia agli assalitori
Posti di blocco sono strati organizzari in tutta la città per trovare i due uomini fuggiti aggredendo un automobilista e impossessandosi della sua auto. Secondo la stampa locale gli assalitori in fuga avrebbero anche investito due pedoni nel 19esimo arrondissement.

La copertina sullo scrittore Michel Houellebecq
Charlie Hebdo era più volte finito nel mirino degli integralisti islamici per aver fatto satira sulla figura del Profeta Maometto. A sollevare l'ira degli estremisti questa volta potrebbe esser stata la copertina con la foto dello scrittore Michel Houellebecq, al centro di polemiche per il romanzo in uscita proprio oggi "Sottomissione", che racconta l'arrivo al potere in Francia di un presidente islamico.

Hollande: "Francia sotto choc, attacco contro la libertà"
"La Francia è oggi sotto shock per un attentato terroristico, perché di questo si tratta" ha detto il presidente francese, Francois Hollande, arrivato sul luogo della strage. Hollande ha anche fatto sapere che "diversi attentati sarebbero stati sventati nelle scorse settimane". 

Renzi: "Orrore. La violenza perde contro la democrazia"
Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha espresso "orrore e sgomento" per l'assalto e ha ribadito "vicinanza totale a Francois Hollande e Anne Hidalgo in questo momento terribile". "La violenza perderà sempre contro la libertà e la democrazia" ha detto ancora Renzi. Sulla vicenda è intervenuto anche il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni che ha definito un atto grave l'attentato al settimanale. 





Condividi