Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Pensioni-il-segretario-della-Uil-Bombardieri-Quota-102-non-va-pronti-a-scendere-in-piazza-791de981-f9fb-4d97-8861-cb81e0578f7f.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Sabato vertice con Sbarra e Landini

Pensioni, il segretario della Uil Bombardieri: "Quota 102 non va, pronti a scendere in piazza"

Fiom: subito otto ore di sciopero

Condividi
"Se dovesse essere confermata al Consiglio dei ministri la scelta di Quota 102 sulle pensioni, la Uil non ci sta ed è pronta se necessario a scendere in piazza". Lo ha detto il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, a Isoradio.

"Sabato - ha aggiunto - ci vedremo coni colleghi di Cgil e Cisl e valuteremo quali strumenti di mobilitazione mettere insieme sapendo che, siccome è una discussione che durerà all'interno delle Camere un mese, dovremmo avere la forza di fare pressione, mobilitazioni per un mese e un giorno in più di quanto dura la discussione, per convincere il Parlamento a cambiare le scelte che ha assunto".

Fiom: subito 8 ore di sciopero
I metalmeccanici della Cgil vanno avanti, ritenendo "urgente" la mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori per chiedere al governo, ma anche alle imprese, risposte sulle crisi industriali e occupazionali, contro la precarietà del lavoro, sul sistema degli appalti e subappalti, sulla lotta all'evasione fiscale, oltre che sulle pensioni.

Nei prossimi giorni definiranno le modalità con cui mettere in campo le otto ore di sciopero "anche nel confronto con Fim e Uilm e in relazione al percorso di mobilitazione e di sciopero che Cgil, Cisl e Uil decideranno", dice la Fiom, non escludendo che l'iniziativa possa essere allargata.
Condividi