Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Piazza-Affari-tutti-in-rosso-i-titoli-del-Ftse-Mib-Accordo-allOpec-petrolio-in-netto-calo-8e7470ec-530b-4bf9-8534-c06b676b5dc0.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mercati

Piazza Affari, tutti in rosso i titoli del Ftse Mib. Accordo all'Opec+, petrolio in netto calo

Condividi
di Fabrizio Patti In evidenza c'è il prezzo del petrolio, dopo l'accordo trovato ieri tra i Paesi dell'Opec Plus: entro il settembre 2022 si elimineranno gradualmente tutti i tagli residui decisi dopo l'avvio della pandemia. Ogni mese la produzione sarà incrementata di 400mila barili al giorno, per arrivare all'obiettivo di 5,8 milioni di barili al giorno in più. 

Il prezzo del Brent del mare del Nord, preso a riferimento per i mercati internazionali, è ora di 72,4 dollari al barile: -1,60% rispetto alla mezzanotte di venerdì. Il Wti, riferimento per il mercato americano, è scambiato a 70,4 dollari, -1,6 per cento. L'incremento da inizio anno, tuttavia, è del 40% per il Brent e del 46 per cento per il Wti.

Il calo dei titoli petroliferi ha contribuito alla discesa dei listini di Tokyo, -1,25%, e Hong Kong, -2,19%, anche se pesano le preoccupazioni per la diffusione delle varianti del Covid in Asia.

In Europa avvio in forte calo per il Ftse Mib di Milano, -2,21 per cento, peggiore borsa in Europa dopo una settimana che ha visto un calo dell'1,03 per cento. Nel resto del Continente Londra e Francoforte vedono una discesa dell'1,45% dei rispettivi indici azionari. 

Tra i titoli a Piazza Affari, scendono tutti e 40 quelli del paniere principale della borsa italiana, il Ftse Mib. Tra i decrementi maggiori: Enel, Bper, Leonardo e Pirelli scendono di oltre il 3 per cento. Tra gli indici dei principali settori, il calo maggiore è per utilities, -3,1 per cento.

Sul fronte delle aziende, è appena arrivato l'annuncio che il marchio di moda Ermenegildo Zegna si quoterà, a novembre. Non però a Milano ma New York.
Condividi