Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Precipitano-dalle-montagne-tre-vittime-sulle-cime-del-Trentino-e-della-Lombardia-bf23eef5-4b2b-4f4c-aa74-e3c4c5183328.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Incidenti in quota

Precipitano dalle montagne: tre vittime sulle cime del Trentino e della Lombardia

Un uomo e una donna sono morti durante un'escursione in una zona impervia al Pizzaccio, nella Valchiavenna. Un altro alpinista è invece precipitato sporgendosi da un dirupo sul Cimon della Pala, in Trentino 

Condividi
Tre alpinisti sono morti oggi durante due diverse escursioni in montagna. Il primo incidente si è verificato al Pizzaccio, in una valle laterale della Valchiavenna intorno alle 14.00. Un uomo e una donna si sono addentrati in una zona impervia, nel territorio comunale di San Giacomo Filippo (Sondrio), a quota 2.400 metri, in una zona impervia. Il recupero dei corpi è ancora in corso.  

Alpinista precipita da un dirupo in Trentino
Un altro tragico incidente si è verificato invece sul Cimon della Pala, dove ha perso la vita un alpinista della Valle di Dolbiatene, in provincia di Treviso. L'uomo aveva da poco finito di percorrere con la figlia la ferrata Bolver-Lugli. I due alpinisti erano ben attrezzati, con ramponi e piccozza; la zona era avvolta da una fitta nebbia. Giunto al bivacco "Fiamme gialle", l'alpinista si è allontanato dalla figlia per andare a controllare la via di discesa lungo la Valle dei Cantoni, affacciandosi su un dirupo; sporgendosi, forse non calcolando bene le distanze, ha perso l'equilibrio, precipitando nel dirupo innevato per circa 80 metri, sbattendo contro alcune rocce affioranti. 
Condividi