Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Processo-Stato-mafia-il-gup-assolve-Calogero-Mannino-palermo-0752ae26-af23-42b6-971d-577576789295.html | rainews/live/ | true
ITALIA

"Non ha commesso il fatto"

Processo Stato-mafia: il gup assolve Calogero Mannino

L'ex ministro era stato accusato di violenza o minaccia a corpo politico dello Stato. Per l'esponente della Dc, la Procura palermitana aveva chiesto una condanna a 9 anni oltre all'interdizione perpetua dai pubblici uffici

Calogero Mannino (Ansa)
Condividi
Palermo L'ex ministro Calogero Mannino è stato assolto "per non aver commesso il fatto", nel processo Stato-mafia, svoltosi a Palermo con rito abbreviato. La decisione è stata presa dal gup di Palermo Marina Petruzzella, dopo una breve camera di consiglio. Mannino era stato accusato di violenza o minaccia a corpo politico dello Stato. Mannino, che non ha commentato la vicenda, ha voluto subito ringraziare i suoi legali. Per l'esponente della Dc, la Procura palermitana aveva chiesto una condanna a 9 anni oltre all'interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Nel processo si erano costituiti parte civile il Comune di Palermo, il Comune di Firenze, la Presidenza della Regione siciliana, il Centro Pio La Torre, Agende Rosse, il sindacato Coisp, Cittadinanza per la Magistratura, Associazione vittime di mafia, Associazione via Georgofili, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Rifondazione comunista. L'assoluzione è stata decisa per "non avere commesso il fatto".


 
Condividi