Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Regionali-Madrid-i-popolari-possono-governare-con-astensione-di-Vox-bd1f67a8-fad8-4deb-a387-f8109ed01e9f.html | rainews/live/ | true
EUROPA

Spagna

Regionali Madrid: trionfo del Pp, ma serve astensione di Vox. Crollo Psoe

Secondo i primi dati, la governatrice uscente Isabel Díaz Ayuso verso la conferma. Forte aumento della partecipazione 

Isabel Díaz Ayuso al seggio (Ansa)
Condividi
La candidata del Partito Popolare per la Comunità (Regione) di Madrid, Isabel Díaz Ayuso, potrebbe governare da sola e avrebbe bisogno solo dell'astensione di Vox per rimanere in sella: questo almeno secondo gli exit poll realizzati dalla società GAD3 per Rtve e Telemadrid. Il Pp ottiene infatti fino a 65 seggi, più della somma di tutti i partiti di sinistra (tra 62 e 65 seggi), a soli quattro seggi della maggioranza assoluta (69). Questo risultato consentirebbe al Pp di mantenere il potere in una Regione in cui governa ininterrottamente da più di un quarto di secolo, e ricompenserebbe la rischiosa decisione di anticipare le elezioni, dal momento che la presidente uscente avrebbe raddoppiato il risultato di due anni fa (30 rappresentanti nel 2019). Ruolo cruciale nel voto le posizioni anti lockdown di Díaz Ayuso.

E' seguita a distanza dal Psoe, che rimarrebbe con un massimo di 28 seggi, con un forte calo (-9) rispetto alle elezioni precedenti, mentre Más Madrid ottiene tra i 21 e i 24 rappresentanti rispetto ai 20 uscenti. Vox potrebbe aggiungere fino a due seggi in più, fino a 14 - ora ne ha 12 - mentre Unidos Podemos rimbalzerebbe, conquistando tra 10 e 11 rispetto ai sette del 2019. Grande sconfitto Ciudadanos che rimarrebbe fuori dall'Assemblea e perderebbe tutti i 26 deputati. Lo spoglio conferma la tendenza delineata dagli exit poll.

L'esito è comunque molto negativo anche per i socialisti di Ángel Gabilondo e di conseguenza per il Psoe, Pedro Sánchez e la Moncloa. L'affluenza, intanto, è stata da record: al 69,19% (alle ore 19), 11 punti percentuali in più rispetto al 2019 (58,13%).

Pablo Iglesias si dimette dopo la sconfitta a Madrid
Pablo Iglesias, leader di Podemos, si è dimesso da  tutte le sue cariche dopo la pesante sconfitta del suo partito e di tutta la coalizione di sinistra nelle elezioni regionali della Comunità autonoma di Madrid. Lo scrive l'agenzia Efe.
Condividi