Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Roma-Auto-pirata-investe-i-passanti-muore-una-donna-Fuggiti-due-ricercati-db9ffe16-2570-4217-b1ef-a5cbff87bb90.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Folle corsa a Boccea

Roma, nomadi in fuga seminano il panico: travolta e uccisa una donna, 8 feriti. Investitori fuggono

Un'auto non si è fermata a un posto di blocco e ha travolto i passanti, uccidendo una
44enne e ferendo altre otto persone. Una 17enne rom che era a bordo dell'auto è stata fermata, mentre gli altri due occupanti del mezzo sono fuggiti. La procura procede per omicidio volontario. Rabbia e razzismo sui social.

Roma, pirata della strada in Via Battistini (Foto Vincenzo Livieri - LaPresse )
Condividi
Una giovane donna rimane sull'asfalto morta. Ad ucciderla è un'auto pirata, inseguita dalla polizia che corre e passa con il semaforo rosso, investendo i passanti nel tentativo di sfuggire al controllo. Il sangue della vittima e di otto feriti si mischia alla pioggia che bagna le strade. La scena che suscita paura e rabbia è in via Mattia Battistini, nella periferia di Roma, ed è il risultato della fuga in macchina di tre nomadi bosniaci, avvenuta intonrno alle 20, ieri sera, 27 maggio.

Fermata una giovane di 17 anni
Nell'inseguimento i poliziotti riescono a fermare una ragazza rom di diciasette anni, ma non era lei alla guida. Gli altri occupanti del veicolo riescono a fuggire a piedi dopo aver abbandonato l'automobile. Mentre parte la caccia al killer, la procura di Roma procede per omicidio volntario, contestato al conducente della macchina.  

Lo schianto e l'inseguimento
La Lancia Lybra - secondo la questura - verso le ore 20 viaggiava a forte velocità su via di Boccea facendo zig zag tra le altre automobili. Una pattuglia ha intimato l'alt, ma il conducente invece di rallentare ha accelerato ancora nel tentativo di fuggire. Arrivato all'altezza della stazione metro Battistini della linea A ha investito un gruppo di persone e proseguito ancora la corsa. L'inseguimento è durato alcuni chilometri - mentre la gente accorreva a soccorrere i feriti e chiamare il 118 - finché i tre non si sono fermati all'altezza di via di Montespaccato e scesi dalla macchina sono fuggiti. 

Il racconto dei testimoni
Un testimone ha descritto l'incidente come "Una scena apocalittica". "Ho sentito le sirene della polizia e poi un gran botto - ha detto Franco Palozzi, che abita davanti alla fermata metro -. Mi sono affacciato alla finestra e c'erano delle persone per terra, ferite. Una donna che non si muoveva, la testa fracassata". "C'era sangue ovunque", ha riferito un commerciante di via Battistini, una zona molto popolosa e con tantissimi negozi.

La polemica politica e la rabbia sui Social
I responsabili dell'assurda morte della donna filippina di 44 anni e del ferimento di altre otto persone, le più gravi ricoverate al Policlinico Gemelli, sarebbero nomadi del campo della Monachina. E questo ha scatenato la polemica politica e commenti razzisti sui Social Network. L'opposizione in Campidoglio ha commentato: "basta al buonismo di Marino con i Rom" e la leader di Fdi-An Giorgia Meloni ha affermato: "Di fronte a delinquenti senza legge che rubano e uccidono il buonismo è complicita'". Intanto su Facebook e su Twitter si scatenato i commenti rabbiosi degli utenti, tra un "cacciamoli tutti!" e un "i Rom devono morire". 
Condividi