Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Salvini-emergenza-vera-il-lavoro-non-il-taglio-dei-vitalizi-ee054cd8-64b3-419a-ab83-cd7ba4ca0059.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Il leader della Lega oggi in Calabria

Salvini: l'emergenza vera è il lavoro, non il taglio dei vitalizi

"Dateci qualche giorno di tempo di tempo per dare agli italiani il governo che si meritano", spiega il leader della Lega prendendo parte a un'iniziativa per ringraziare gli elettori della Calabria, regione nella quale è stato eletto senatore

Condividi
Il lavoro è la prima emergenza in Italia. A sostenerlo è il leader della Lega, a Lamezia Terme. "Tagli ai vitalizi? L'emergenza vera è il lavoro. Il taglio dei privilegi lo abbiamo già fatto in passato. Quello che vedremo, con tutti, sono alcune idee per rilanciare il lavoro che possiamo portare insieme in Parlamento", dice Matteo Salvini prendendo parte a un'iniziativa per ringraziare gli elettori della Calabria, regione nella quale è stato eletto senatore. 

Telefonata Di Maio? Rispondo a tutti
"Io rispondo a tutti. Per me va bene", dice Salvini, commentando le dichiarazioni di Luigi Di Maio che ha detto che entro domani sentirà tutti i leader politici, compreso Salvini, per cercare la quadra sulla presidenza delle Camere. 

"Qualche giorno per il governo, lavorerò anche la notte" 
"Dateci qualche giorno di tempo di tempo per dare agli italiani il governo che si meritano", spiega il leader della Lega. "Nei prossimi giorni lavorerò giorno e notte per dare un governo a questo Paese, un governo che si impegni a dare più lavoro e più sicurezza, più lavoro e meno clandestini. L'Italia che ho in testa chiude le porte ai delinquenti, le apre a chi scappa davvero dalla guerra, ma prima vengono gli italiani, e in Calabria prima vengono i calabresi. Vedremo se ci sarà qualcuno che avrà la voglia, la forza e il coraggio di dare all'Italia il governo che si merita. Abbiamo ben chiaro di cosa ha bisogno questo Paese: la prima legge da cancellare, lo penso da qualche anno, è la legge Fornero, che sta rovinando milioni di italiani, e abbiamo ben chiaro in testa che al Sud c'è tanta gente che non vuole assistenza, che chiede di lavorare in condizioni umane e di non pagare tasse che arrivano al 60%". 

"No a chi vuole tirare a campare due anni" 
"Abbiamo vinto con un programma elettorale e proveremo a portarlo al governo: ma sia chiaro che, se qualcuno pensa di tirarla per le lunghe e dice 'andiamo tutti insieme al governo per tirare a campare due anni', io non ci sto", garantisce il leader della Lega. "Non ho tempo da perdere né intendo far perdere tempo".

"Rapporti ottimi nel centrodestra, un bacione a Brunetta" 
"Non ho nomi da fare", risponde Salvini alla domanda sulla possibilità che la Lega ceda la presidenza del Senato a Forza Italia. I rapporti con gli alleati del centrodestra sono "ottimi", assicura  il leader della Lega parlando con i giornalisti. Poi commenta le dichiarazioni dell'esponente di Forza Italia, Brunetta, secondo cui Salvini è 'solo il leader della Lega': "Gli mando un bacione", dice. 

Brunetta a Salvini: governiamo col centrodesta unito? 
"All'amico @matteosalvinimi mando due baci, un abbraccio e un cuoricino... perché sono più affettuoso di lui e con qualche anno in più di esperienza, che in questa delicata fase non guasta. Andiamo a governare con il #centrodestra unito?". Immediata la replica a Salvini, scritta in un tweet, di Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.
Condividi