Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Samir-Gotti-Okaka-Pussetto-Liverani-Hernani-Gervinho-Karamoh-Dacia-Arena-40d23e51-84c8-4452-a594-df5d39ca9c4f.html | rainews/live/ | true
SPORT

Serie A, quarta giornata

L'Udinese batte il primo colpo: alla 'Dacia Arena' Parma ko 3-2

I ducali, senza 7 giocatori contagiati dal Covid, vendono cara la pelle e si arrendono solo all'88'. Segna Hernani, pari di Samir e sorpasso friulano su autogol Iacoponi, Karamoh impatta, decide l'argentino quasi allo scadere 

Condividi
Primi (sofferti) tre punti stagionali per l’Udinese, che cancella lo zero dalla sua classifica piegando 3-2 alla ‘Dacia Arena’ un orgoglioso Parma decimato dal Covid (7 giocatori contagiati).

La ghiotta occasione sprecata da Okaka, che calcia addosso a Nicolas (18’), precede il botta e risposta fra le due squadre: ducali avanti con la conclusione di Hernani deviata da Samir che finisce nell’angolino (26’), pari immediato proprio del brasiliano di testa su angolo (28’). Prima del riposo altra chance per Okaka (girata alta), a ruota provvidenziale anticipo di Ter Avest su Kurtic, servito da Laurini. Padroni di casa nel complesso più propositivi.

Ripresa. Hernani colpisce male da posizione invitante (49’), poi Udinese avanti: errore di Kurtic in fase di impostazione, Pereyra penetra sul lato sinistro dell’area e mette in mezzo un pallone che trova lo sfortunato tocco di Iacoponi, che impallina il suo portiere (52’). Ma il Parma non molla e riemerge: Pezzella dalla sinistra per il solissimo Karamoh e palla nel sacco, con gravi responsabilità della difesa di Gotti (70’). Squadre stanche, ma all’88’ l’Udinese trova la forza di riportarsi avanti e vincere la partita con il preciso rasoterra dell’argentino Pussetto dai trenta metri.
Condividi