Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Se-Isis-chiede-su-Twitter-come-uccidere-il-pilota-giordano-Muath-al-Kasabeh-c9332c05-6187-4149-9859-6016e514e6f0.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il caso

Isis, sondaggio-choc su Twitter: "Come uccidereste il pilota giordano?"

Mentre il governo tratta per riaverlo indietro, sui social network gli utenti sostenitori del califfato islamico si chiedono quale sia la modalità preferibile per uccidere il militare catturato dopo che il suo F-16 è stato abbattuto in Siria nei giorni scorsi

 

Condividi
La Giordania sta trattando per liberarlo mentre sul web proliferano tag minacciosi. Il protagonista della vicenda, suo malgrado, è Muadh al Kassasbe, il giovane pilota giordano catturato dall'Isis mentre era a bordo del caccia F-16 precipitato vicino a Raqqa, la capitale siriana del cosiddetto Stato Islamico. Sarebbero in corso i negoziati con i jihadisti: per riaverlo indietro la Giordania dovrebbe scarcerare un gruppo appartenente ad Al Qaeda e sospendere i raid contro l'Isis.

Su Twitter
Su Twitter, oltre all'hashtag "Siamo tutti Muadh" con appelli al re Abdallah II di "restituire il figlio alla famiglia", si trovano anche i sostenitori del califfato del terrore. Vengono raccolti suggerimenti su "come uccidere il pilota giordano" con tag come "vogliamo tutti trucidare Muadh".

Il velivolo
Secondo le autorità giordane, il velivolo faceva parte di una missione composta da diversi aerei dell'esercito giordano che aveva come obiettivo le basi dei miliziani dell'Isis nella regione di Raqqa. I raid della coalizione internazionale, benedetta anche da Russia e Iran, sono cominciati in Iraq l'8 agosto, e in Siria il 23 settembre. 

La Giordania e l'Isis
La Giordania fa parte della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti che da diversi mesi ha cominciato una campagna militare aerea contro lo Stato Islamico in Iraq e in Siria. Ha partecipato direttamente ad alcune operazioni militari in Siria contro postazioni dell'Is e in passato ha contribuito agli sforzi per interrompere le linee di finanziamento alle organizzazioni terroristiche ed estremiste.
Condividi