Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Soccorsi-nel-week-end-piu-di-3500-migranti-Arrestati-5-scafisti-9faa1319-166f-49a9-ac93-b19f06a903b8.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Arrivata a Catania motonave con 147 persone

'Mare Nostrum', soccorsi nel weekend più di 3500 migranti. Arrestati 5 scafisti

A renderlo noto lo Stato maggiore della Marina Militare

Condividi
Roma Sono 3.517 i migranti soccorsi dai mezzi interforze impiegati nel dispositivo "Mare Nostrum" durante questo fine settimana nelle acque dello Stretto di Sicilia. Lo rende noto lo Stato maggiore della Marina Militare.  

Gli sbarchi
Questi, nel dettaglio, i vari interventi. Nella giornata di sabato 31 maggio, a Porto Empedocle, la Fregata Euro e Nave Peluso hanno sbarcato 838 persone; a Lampedusa una motovedetta delle capitanerie di porto ha sbarcato 275 persone; a Pozzallo due motovedette della Guardia costiera hanno sbarcato 210 persone individuate da una motovedetta maltese.    

L'ultimo sbarco
Oggi, domenica 1 giugno, a Pozzallo, sono state sbarcate 720 persone recuperate da nave Libra e dal mercantile North Guardian (personale recuperato e trasbordato da Nave San Giorgio); a Catania sono state sbarcate 147 persone dal mercantile Amina H, recuperate da nave San Giorgio in due interventi di soccorso precedenti; ad Augusta il rimorchiatore Asso 25  è giunto in porto scortato da Nave Chimera e da due motovedette della Guardia costiera per sbarcare 1.325 migranti. 

5 scafisti arrestati
Cinque presunti scafisti dello sbarco di 205 migranti avvenuto ieri a Pozzallo sono stati fermati da agenti della squadra mobile e da militari dei carabinieri e della guardia di finanza di Ragusa. Il comandante del peschereccio, che è risultato essere stato ''ombreggiato'' da una motovedetta maltese fino alle acque territoriali italiane, ha confessato: "Sono io il capitano - ha detto agli investigatori - e loro sono il mio equipaggio ma adesso voglio uno sconto di pena". I migranti, secondo le testimonianze di alcuni di loro, hanno "pagato due volte: una dall'Eritrea alla Libia e poi un'altra volta per arrivare in Italia". Secondo stime degli investigatori l'organizzazione ha incassato 350mila dollari per il viaggio verso l'Italia. 
Condividi