Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Spazio-il-mistero-dei-punti-luminosi-su-Cerere-la-Nasa-chiede-a-tutti-di-esprimersi-sul-giallo-da02395f-03b9-411c-9738-73662a77e763.html | rainews/live/ | true
SCIENZA

Astronomia

Spazio, il mistero dei punti luminosi su Cerere: la Nasa chiede a tutti di esprimersi sul giallo

L'agenzia spaziale statunitense apre un sondaggio per chiedere quale sia l'ipotesi più convincente per spiegare lo strano fenomeno osservato dalla sonda Dawn. Arrivano anche risposte bizzarre, dagli alieni ai depositi di panna montata

I misteriosi punti luminosi sulla superficie di Cerere (NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA)
Condividi
Sono uno dei principali misteri astronomici del 2015: punti brillanti sulla superficie di Cerere. Li ha fotografati la sonda Dawn della Nasa avvicinandosi al pianeta nano che si trova fra Marte e Giove. Ora l’agenzia spaziale statunitense ha lanciato un sondaggio su internet, chiedendo a tutti di dire la propria opinione. Qualcuno si è lasciato andare a ipotesi piuttosto bizzarre.
 
Il sondaggio della Nasa
La consultazione online è pubblicata sul sito del Jet Propulsion Laboratory. La domanda è semplice: “What’s the spot on World Ceres?”, cioè “cosa è la macchia su Cerere?”. Le possibili risposte sono sei: un vulcano, un geyser, una formazione rocciosa, ghiaccio, un deposito di sale oppure altro. Al momento, è in testa l’opzione ghiaccio (36%), seguita da altro (27%) e geyser (11%).

In orbita intorno a un mondo lontano 
Per sapere chi abbia ragione dovremo solo pazientare. Dawn sta orbitando intorno a Cerere e ora si trova molto vicina alla superficie, a circa 13500 chilometri di altezza. Da lì invierà immagini molto dettagliate, che potrebbero consentire agli scienziati di risolvere il giallo.

Le ipotesi estreme: dagli alieni alla panna montata 
Nel frattempo c’è anche chi si sta divertendo a proporre soluzioni alternative. La Nasa, per lanciare il sondaggio, ha posto la domanda anche su Twitter. Tra le risposte arrivate ci sono anche delle ipotesi piuttosto originali e ironiche, dalle basi aliene a giganteschi diamanti, fino agli ammassi di panna montata e alla base dei ribelli cercata dall’Impero in Guerre Stellari. Anche se l’universo ci ha abituati a scoperte stupefacenti e inattese, è tuttavia piuttosto improbabile che si possa arrivare a tanto.
Condividi