Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Stati-Uniti-Biden-annuncia-piano-storico-per-welfare-e-clima-da-1750-miliardi-dollari-asili-salute-c1f9d094-9a24-4498-97e2-6597eedcb245.html | rainews/live/ | true
MONDO

Una spesa senza precedenti da sommare al piano per le infrastrutture

Stati Uniti. Welfare e clima, il piano di Biden da 1.750 mld di dollari

Il piano consentirà agli Stati Uniti di raggiungere i propri obiettivi climatici, creare milioni di posti di lavoro ben retribuiti e far crescere l'economia. Investimento record per il clima.  "Dopo mesi di difficili e complicati negoziati, penso che abbiamo una cornice storica", ha detto Biden 

Condividi
Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha dichiarato che l'accordo quadro trovato con i parlamentari democratici da 1.750 miliardi di dollari per le spese sociali e ambientali "prevede il più significativo investimento della nostra storia per affrontare la crisi climatica" e potrebbe permettere agli Stati Uniti di tagliare fino al 52% delle emissioni entro il 2030. "Lo faremo in modi che faranno crescere le industrie nazionali, che creeranno buoni posti di lavoro e affronteranno anche le ingiustizie".  

"Dopo mesi di difficili e complicati negoziati, penso che abbiamo una cornice storica", "che creerà milioni di posti di lavoro, farà crescere l'economia, investire in nazione e nostro popolo, trasformerà la crisi climatica in opportunità, ci metterà sulla via non solo di competere ma di vincere la competizione economica nel ventunesimo secolo contro la Cina e tutti i grandi Paesi del mondo". 

"Non si tratta di sinistra contro destra, di moderati contro progressisti o di qualsiasi altra cosa che metta gli americani l'uno contro l'altro. Si tratta di competitività contro autocompiacimento", ha detto Biden, illustrando alla Casa Bianca i dettagli del suo piano per il welfare ed i cambiamenti climatici. "Non possiamo essere competitivi nell'economia globale del ventunesimo secolo se continuiamo a scivolare", ha aggiunto.

"Non possiamo più fare pressioni sulla classe media. Dobbiamo aiutare tutta la nostra nazione", ha dichiarato il presidente. "L'America ha parlato, l'agenda che è in questo disegno di legge è quella per cui milioni di americani hanno votato e noi ci stiamo impegnando affinché le loro voci vengano ascoltate".

"Ringrazio i colleghi al Congresso, abbiamo passato ore per mesi a lavorare. Nessuno ha ottenuto tutto ciò che voleva, incluso me, ma questo è il compromesso, è il consenso. E compromesso e consenso sono l'unica via per riuscire a concludere le cose in democrazia", "so che è difficile e quanto ci si dispiace per le cose per cui si è combattuto". 

Il piano di Biden
Emergenza climatica, sgravi fiscali  per la classe media, aiuti alle famiglie e welfare. Sono i punti principali del nuovo ambizioso piano che il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden.

Un pacchetto di spese per welfare e clima che vale 1.750 miliardi di dollari, meno della metà dei circa 4000 previsti inizialmente, ma comunque una spesa senza precedenti, da sommare al piano per le infrastrutture da 1.200 miliardi. 

Dei 1.750 miliardi, 400 saranno dedicati alla cura dei bambini e all'età pre scolare, 555 all'energia pulita e al clima e 35 alla copertura sanitaria. Oltre a questi, altri 100 verranno destinati all'immigrazione. In particolare, quello per il clima è "il più grande investimento singolo nella storia della nostra economia energetica pulita", evidenzia la Casa Bianca ricordando l'obiettivo di tagliare la riduzione dei gas serra entro il 2030 di "oltre un gigatone, o miliardo di  tonnellate metriche, almeno 10 volte più grande di qualsiasi legge abbia mai passato il Congresso". 

Biden avrebbe ritardato di qualche ora la partenza per il G20 di Roma proprio per definire i dettagli del piano, che gli permette ora di volare al G20 e poi alla Cop26 con un grosso successo di politica interna.  "Ci vediamo in Italia e Scozia", ha affermato il presidente Biden, congedandosi
dai giornalisti alla Casa Bianca e dando loro appuntamento ai prossimi suoi impegni a Roma per il G20 e a Glasgow per la Cop26.



Per troppo tempo l'economia ha funzionato alla grande per pochi, mentre le famiglie che lavorano vengono schiacciate. Il piano è rivolto alla classe media, la spina dorsale del Paese e consentirà agli Stati Uniti di raggiungere i propri obiettivi climatici, creare milioni di posti di lavoro ben retribuiti, consentire a più americani di diventare e restare "forza lavoro" e far crescere l'economia dal basso verso l'alto e verso l'esterno.

Tra le novità principali del piano, chiamato "Build back better framework", quelle riguardanti la scuola a partire dall'asilo, la cura dei disabili e in generale gli aiuti ai caregiver, le agevolazioni per il passaggio a energie rinnovabili e il rafforzamento dell'assistenza sanitaria.

In particolare, vi figura la scuola materna gratuita per tutti i bambini di 3 e 4 anni, portando a circa 20 milioni il numero di bambini con accesso ai servizi di assistenza all'infanzia di alta qualità e a prezzi accessibili. Sono previsti anche investimenti significativi per affrontare la crisi climatica, una priorità nell'agenda del presidente, con crediti d'imposta per gli americani che installano pannelli solari e per l'acquisto di veicoli  elettrici.       

Dentro al piano ci sono anche una riduzione dei costi per la classe media, tramite l'aumento di alloggi a prezzi accessibili, e un'estensione del credito d'imposta sui redditi. 
Condividi