Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Strage-rapido-904-Riina-in-gravissime-condizioni-salute-eeafd46a-64c7-41a9-adf6-09ddcf94e97c.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Il processo sulla strage del rapido 904

Mafia, il boss di Cosa Nostra Riina in gravissime condizioni di salute

La Corte d'Assise di Firenze ha accolto la richiesta dei difensori di Riina di farlo assistere alle prossime udienze del processo da una speciale cabina attrezzata per persone non deambulanti che si trova nel carcere di Parma

Totò Riina (Foto La Presse)
Condividi
"Le condizioni di salute di Totò Riina sono precipitate negli ultimi tempi - ha spiegato il suo legale Cianferoni ai giornalisti - non riesce a prendere in mano il telefono. Richiamiamo alla Corte Europea sui diritti dei detenuti. Il prigioniero è sacro - ha aggiunto - altrimenti lo Stato è peggio dei criminali".

Queste le motivazioni per cui Cianferoni ha chiesto, dato che il suo assistito vuole comunque presenziare alle prossime udienze, lo spostamento dell'imputato in una speciale cabina che gli consentirebbe una più effettiva partecipazione al processo.

Considerate le gravi condizioni di salute di Riina, la Corte di Firenze, ha accolto la richiesta della difesa, e consentirà a Riina di seguire il processo da questa speciale cabina del carcere di Parma, attrezzata per persone non deambulanti, diversa da quella da dove si collegava al momento. "L'imputato Riina è una persona capace dal punto intellettivo, ma la questione è se sia in grado dal punto di vista materiale di seguire il processo" ha aggiutno l'avvocato Cianferoni.
Condividi