Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Teatri-Escobar-lascia-il-Piccolo-di-Milano-efb8f683-8f0e-4677-b86c-08fc766d6460.html | rainews/live/ | true
CULTURA

L’addio dal 31 luglio

Teatri, Escobar lascia il Piccolo di Milano

Entro un mese dovrà essere eletto il successore. Franceschini: “Il Piccolo è un’eccellenza italiana. Grazie per l’impegno”
 

Condividi
Dopo 22 anni alla guida del Piccolo Teatro di Milano, Sergio Escobar ha rassegnato le dimissioni.

Inizialmente aveva dato la disponibilità a restare fino a novembre, poi si era parlato della naturale scadenza del suo mandato a settembre.
 
Nella lettera inviata al Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini Escobar invece ha presentato le "dimissioni da direttore del teatro, a far data dal prossimo 31 luglio 2020".
 
A questo punto si accelerano i tempi per trovare il suo sostituto, che dovrà essere scelto nel giro di un mese.
 
Il ministro ha voluto ringraziare pubblicamente Escobar: "Il Piccolo - ha detto - è un'eccellenza italiana, un punto di riferimento della produzione teatrale europea, una realtà vivace e molto attenta alle nuove generazioni che negli anni ha saputo accentuare la propria dimensione internazionale e interdisciplinare. Tutto questo è stato possibile grazie al sapiente lavoro di Sergio Escobar che lo ha guidato con passione e autorevolezza negli ultimi ventidue anni ottenendo risultati importanti dal punto di vista artistico, di pubblico ed economico".
Condividi