Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Terim-Muslera-Strakosha-Luis-Alberto-Sarri-Istanbul-19e8de33-4630-40cd-910a-c0267628f2ea.html | rainews/live/ | true
SPORT

Conference League, la Roma travolge 5-1 il Cska Sofia

Europa League. Il Napoli rimonta a Leicester, 2-2. Lazio ko a Istanbul, è 1-0 Galatasaray

Una clamorosa papera di Strakosha al 66' regala il successo ai turchi. Osimhen fa doppietta e i partenopei risalgono dallo 0-2 in Inghilterra. Pokerissimo dei giallorossi dopo il gol iniziale dei bulgari: doppietta di Pellegrini, El Shaarawy, Mancini e Abraham 

Condividi
Falsa partenza della Lazio nel girone E di Europa League: alla Turk Telekom Arena di Istanbul, vince 1-0 il Galatasaray di Fatih Terim. Nell’altra sfida del gruppo, 1-1 a Mosca tra Lokomotiv e Marsiglia. Nel girone C il Napoli rimonta due gol a Leicester e chiude in parità al 'King Power'. Un buon risultato su un campo insidioso che pone partenopei e inglesi a 1 punto nella classifica guidata dal Legia Varsavia che mercoledì ha vinto 1-0 sul campo dello Spartak Mosca.

Galatasaray-Lazio 1-0
Turnover controllato di Sarri (solo quattro cambi rispetto a Milano) ma  biancocelesti che non decollano in un primo tempo sostanzialmente equilibrato ma povero di emozioni. L’unica occasione è per i turchi (23’): vibra ancora la traversa sulla gran botta mancina di Morutan, con la sfera che rimbalza poco oltre la linea. Rischia il rosso in avvio l'ex Muslera (solo ammonito) sul lanciato Lazzari, ma Lazio che si vede poco in zona offensiva. Troppo isolato Immobile.
La gara si accende nella ripresa. Muslera vola sulla conclusione di Luis Alberto (61’), Akturkoglu sfiora di un soffio il bersaglio. Al 66’ papera colossale di Strakosha: pallone che si impenna in area dopo un intervento di Lazzari, il portiere va in uscita alta ma sbaglia tutto e spinge clamorosamente la sfera in rete. Su lancio di Acerbi si divora il pari il neo entrato Milinkovic-Savic (71’), pochi secondi dopo riscatto di Strakosha che nega il raddoppio a Cicaldau. Ci prova anche Pedro, ma il suo colpo di testa è senza forza. La Lazio si arrende.

Leicester-Napoli 2-2
Rrahmani in difesa, Zielinski a centrocampo e Lozano davanti sono le novità di Spalletti rispetto alla partita contro la Juve. Avvio di gran carriera delle 'foxes'. Barnes manca l'opportunità, Perez invece fa centro con un bel colpo al volo (9') su cross proprio di Barnes. Il Napoli accusa il colpo ma cresce lungo tutta la frazione e nel finale ha tre ottime chance con Insigne, Osimhen e Lozano (ottimo Schmeichel nella circostanza). La prima parte della ripresa è di marca Leicester: Iheanacho lancia Barnes che si libera in area e raddoppia (64') con un diagonale velenoso. Il Napoli reagisce, Osimhen sale in cattedra: al 69' gioco di prestigio dopo uno scambio con Insigne e tocco a scavalcare Schmeichel; all'87' incornata vincente su cross del neoentrato Politano. Nel recupero secondo giallo a Ndidi, il Napoli non ha il tempo di rendersi ancora pericoloso.    

In Conference League la Roma non fallisce la prima. All'Olimpico, il Cska va in vantaggio ma viene rimontato e travolto 5-1 dai giallorossi. Inizio in salita per la squadra di Mourinho che al 10' subisce il gol di Carey. Reazione Roma che sfiora il pari con El Shaarawy e Shomurodov, prima del gioiello di Pellegrini che vale l'1-1 (25'). Al 38' El Shaarawy riceve da Shomurodov e batte ancora Busatto con un tiro a giro. Nel secondo tempo giallorossi in controllo fino al bis di capitan Pellegrini dopo bella azione di Calafiori. Espulso Wilschut (80'), la Roma dilaga nel finale con Mancini (82') sulla respinta del palo colpito da Smalling. Altro palo, di Shomurodov, il gol di Abraham arriva subito dopo (84') a sugellare il pokerissimo. Nell'altra partita del Gruppo C, il Bodoe/Glimt batte 3-1 lo Zorya. In classifica giallorossi e norvegesi a 3 punti, bulgari e ucraini a 0.
Condividi