Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Tokyo-2020-Bronzo-azzurro-nella-4-x-100-mista-di-nuoto-Medaglia-vela-Tita-Banti-Nacra-17-ad915788-e001-4867-94c3-3d310810d15c.html | rainews/live/ | true
SPORT

Olimpiadi

Tokyo 2020. Bronzo azzurro nella 4x100 mista di nuoto

L'azzurra Sara Fantini si è classificata per la finale del martello donne. Quarto posto Paltrinieri nei 1.500 metri stile libero. Pellegrini saluta i Giochi, delude la scherma

Condividi
Una gioia e una delusione aprono la nona giornata dell'Italia Team ai Giochi Olimpici di Tokyo. La gioia è arrivata dall'Acquatics Center, con uno splendido bronzo conquistato dai ragazzi della 4x100 mista. Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi, Federico Burdisso e Alessandro Miressi hanno alzato bandiera bianca soltanto di fronte agli imbattibili Stati Uniti, medaglia d'oro col nuovo record del mondo, e alla Gran Bretagna.

Grande orgoglio ma niente medaglia, invece, per Gregorio Paltrinieri nei 1500 sl, condizionato dal difficile recupero dalla mononucleosi. Paltrinieri tornerà in acqua giovedì per la 10 km di fondo, mentre per Federica Pellegrini l'esperienza olimpica è terminata con la staffetta 4x100 mista femminile, chiusa dalle azzurre al 6° posto.

La grande delusione della giornata ha invece riguardato nuovamente la scherma, che ha chiuso un'Olimpiade avara di soddisfazioni (3 argenti e 2 bronzi) con l'eliminazione della squadra di fioretto maschile al primo turno contro il Giappone (45-43).

"La scherma è andata decisamente male - ha ammesso il presidente del Coni Giovanni Malagò - Oggi era l'ultimo giorno per fare qualcosa di importante e invece ci amareggia tanto non essere neanche in zona medaglia. Questo sicuramente comporterà delle riflessioni".

Medaglia d'argento sicura per Ruggero Tita e Caterina Banti nel Nacra 17. Con un primo e due secondi posti nelle ultime tre regate prima della medal race, gli azzurri hanno aumentato il vantaggio sugli inseguitori in classifica generale: Tita-Banti ora guidano la classifica con 23 punti davanti ai britannici Gimson-Burnet (35 punti) e ai tedeschi Kohloff-Stuhlemmer (47 punti). Se pure arrivassero ultimi nella medal race, gli azzurri finirebbero a quota 45 punti, comunque almeno al secondo posto. Per essere certi dell'oro, invece, nella regata finale in programma martedi' Tita e Banti devono arrivare nelle prime sei posizioni.

​A chiudere il mattino giapponese sono arrivate le qualificazioni di Sara Fantini nella finale del lancio del martello e di Davide Re nelle semifinali dei 400, mentre Edoardo Scotti è stato eliminato.

Nella quinta e ultima giornata del girone eliminatorio del torneo di pallavolo maschile di Tokyo, l'Italia ha facilmente sconfitto il Venezuela per tre set a zero (25-22, 25-15, 25-17). Con questo successo, il sestetto allenato da Gianlorenzo Blengini ha conquistato il secondo posto del girone A. I Quarti di finale sono in programma martedì 3 agosto.
Condividi