Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Tokyo-2020-battute-le-azzurre-del-volley-Gli-appuntamenti-6a2bbdb3-d1de-4910-adea-379d47562cba.html | rainews/live/ | true
SPORT

Dopo gli ori di Jacobs nei 100 metri e Tamberi nel salto in alto

Argento per Vanessa Ferrari nella finale di corpo libero di ginnastica artistica

Vanessa Ferrari è nella storia. Il Settebello ha pareggiato 5-5 con l'Ungheria mentre le azzurre del volley hanno perso con gli Usa ma sono qualificate nei quarti. L'Italia tocca quota 29 medaglie e supera il bottino complessivo di Rio 2016 e di Londra 2012, 28 in entrambe i casi.

Vanessa Ferrari
Condividi

A 6 giorni dalla fine delle Olimpiadi di Tokyo, l'Italia tocca quota 29 medaglie e supera il bottino complessivo di Rio 2016 edi Londra 2012

Argento per Vanessa Ferrari, medaglia storica, con il secondo miglior punteggio con 14.200 dietro all'americana Carey. Per la 30enne bresciana, alla sua quarta partecipazione, è a prima medaglia olimpica, ed è anche la prima medaglia nell'individuale femminile della ginnastica artistica italiana alle Olimpiadi.

"Sono super felice di questa medaglia, speravo che questa sarebbe stata finalmente la mia Olimpiade per salire sul podio. Ho fatto del mio meglio anche se forse avrei potuto fare qualche difficolta' in più". Lo ha detto Vanessa Ferrari nella mixed zone della Ariake Gymnastics Center di Tokyo.   

La 'farfalla di Orzinuovi', 30 anni, dopo una serie di infortuni, alcuni di essi che hanno messo anche a rischio la sua carriera, in merito al ritiro della ginnasta statunitense Simone Biles dalla finale al corpo libero, ha detto, "mi ha parlato dopo essersi ritirata e si e' scusata per questo, ma io le ho risposto che non aveva bisogno di scusarsi, se lotti con il disorientamento puo' essere molto spaventoso, mi dispiace molto per lei che e' una grande ginnasta".   Sul prosieguo della carriera, Ferrari ha precisato, "non sono sicura quale sara' il mio futuro, primo andro' in vacanza e poi penserò ai miei progetti". 

La coppia italiana del beach volley formata da Paolo Nicolai e Daniele Lupo ha battuto per 2-0 (22-20, 21-18) quella polacca (Fijalek/Bryl). Gli azzurri accedono così ai quarti di finale delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Un pareggio nella pallanuoto maschile e una sconfitta nella pallavolo femminile. Non è dei migliori il bilancio delle squadre azzurre, che comunque erano già qualificate per i quarti. 

Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi sul podio con la divisa bianca dell'Italia Team, scelta da Armani "come segno di rinascita dello sport italiano". Il primo a ricevere la medaglia d'oro è stato il campione olimpico dei 100 metri, che ha ascoltato e cantato l'inno sotto la mascherina e con la mano sul cuore. Nei pochi secondi che hanno diviso le due cerimonie, gli altoparlanti dello stadio Olimpico di Tokyo hanno diffuso le note di 'A far l'amore comincia tu', celebre brano di Raffaella Carrà.



È stata poi la volta di Tamberi, che ha diviso il gradino più alto del podio con il qatariota Barshim. Ciascuno ha messo al collo dell'altro la medaglia d'oro prima di stringersi e alzare al cielo le braccia. Il primo a suonare è stato l'inno del Qatar, seguito poi da quello azzurro. Le note dell'inno di Mameli si sono dunque ripetute ancora una volta nell'arco di 10 minuti, lo stesso tempo trascorso ieri sera nella conquista delle due medaglie dell'atletica italiana. Mano sul cuore anche per 'Gimbo', che la batte più volte sul petto alzando gli occhi al cielo.



Nella notte, appena trascorsa, l'Italia ha fatto festa al villaggio atleti, con cori, abbracci e applausi per Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi, dopo la medaglia d'oro nei 100 metri e nel salto in alto. Dallo stadio olimpico della capitale giapponese, anche nelle ultime ore sono arrivate altre notizie positive per la spedizione dell'atletica italiana che, comunque andranno gli ultimi sei giorni dei giochi, rimarrà nella storia dello sport azzurro.



Nei 1500 femminili, con il quarto posto nella sua batteria (in 4'05''41) Gaia Sabbatini ha infatti conquistato la qualificazione alla semifinale. Eliminata Federica Del Buono che, con 4'07''70, ha fatto registrare il suo miglior tempo dal 2014.



L'Italia passa il turno di qualificazione nella prova di inseguimento a squadre donne nel ciclismo su pista. Al Velodromo di Izu le azzurre Rachele Barbieri, Letizia Paternoster, Elisa Balsamo e Vittoria Guazzini chiudono quarte col crono di 4'11''666, nuovo record italiano. La Germania chiude in testa col nuovo record del mondo, 4'07''307, davanti a Gran Bretagna, +1''715, e Stati Uniti. Il quartetto azzurro affronterà ora nel primo turno le tedesche.

E ci sono anche due italiane tre le 24 qualificate alle semifinali dei 200 metri femminili: sono Dalia Kaddari e Gloria Hooper, la prima si è qualificata direttamente con il terzo posto nella sua batteria in 23''26, la seconda, quarta, è stata ripescata grazie al tempo di 23''16. Con 7,99 metri, Filippo Randazzo ha chiuso all'ottavo posto la finale del salto in lungo. La medaglia d'oro è stata vinta dal greco Miltiadis Tentoglou con 8,41. Stessa misura del cubano Juan Miguel Echevarria che però è argento per la seconda misura inferiore a quella del greco (8,09 contro 8,15). In questo caso, a differenza di quanto accaduto con Tamberi e Barshim, non ci sarebbe potuto essere un accordo per l'ex aequo. Bronzo a un altro cubano, Maykel Masso, con 8,21.

Alle Olimpiadi di Tokyo 2020, nei tuffi dal trampolino da 3 metri, Lorenzo Marsaglia non è andato oltre il 20esimo posto nelle qualificazioni. L'azzurro con un totale di 369.60 punti può comunque ancora sperare in un ripescaggio per le semifinali, qualificato come riserva.



Nella pallanuoto maschile, il settebello ha pareggiato 5-5 con l'Ungheria: la squadra allenata da Sandro Campagna - a segno con Figlioli (2), Di Fulvio, Echenique e Aicardi - ha chiuso il girone con tre vittorie e due pareggi. Il prossimo 4 agosto, la squadra azzurra affronterà i campioni olimpici della Serbia, terzi del girone B. "Il quarto di finale sarà una battaglia, di lotta fisica e psicologica. Armi che abbiamo usato già in questi giorni e vedremo di tirare fuori nella gara più importante", ha dichiarato il ct Campagna.



Stessa situazione per la nazionale di pallavolo femminile, alla seconda sconfitta consecutiva dopo le prime tre vittorie: Paola Egonu e compagne sono state superate al tie-break dagli Usa (21-25, 25-16, 25-27, 25-16, 15-12 i parziali). Nella canoa sprint hanno ottenuto la qualificazione alle semifinali Ssamuele Burgo (k1 1000 mt uomini) e Francesca Genzo (k2 200 mt donne). "Siamo arrabbiati, ci tenevamo a vincere il girone. Facciamo un po' più fatica del previsto in attacco a sviluppare il gioco come volevamo e questo un po' ci pesa. Dobbiamo giocare più libere dai quarti di finale in poi. Quella è la chiave del nostro percorso alle Olimpiadi". Lo ha detto il tecnico dell'Italvolley Davide Mazzanti dopo la sconfitta che toglie all'Italia la possibilità di chiudere il girone da prima.

Marco De Nicolo e Lorenzo Bacci sono stati eliminati nella prova di tiro a segno, carabina 3 posizioni, alle Olimpiadi di Tokyo 2020. De Nicolo ha chiuso le qualificazioni al 19° posto, mentre Bacci non è andato oltre la 30esima posizione. Le gare per la medaglia di vela olimpica 49er FX femminile e 49er maschile, sono state rinviate da lunedì a martedì a causa della mancanza di vento, hanno spiegato gli organizzatori. World Sailing ha registrato venti a Enoshima Yachting Harbour tra i quattro e i sei nodi. Per la competizione sono necessari venti di almeno sei nodi. 

Il medagliere dell'Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020:
ORO
- Vito Dell'Aquila (taekwondo, categoria -58 kg);
- Federica Cesarini, Valentina Rodini (canottaggio, 2 di coppia pl);
- Gianmarco Tamberi (atletica, salto in alto);
- Marcell Jacobs (atletica, 100 metri).

ARGENTO
- Luigi Samele (scherma, sciabola individuale);
- Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri, Manuel Frigo (nuoto, 4x100 sl);
- Diana Bacosi (tiro a volo, skeet);
- Daniele Garozzo (scherma, fioretto individuale);
- Giorgia Bordignon (pesi, categoria 64 kg);
- Enrico Berrè, Luca Curatoli, Aldo Montano, Luigi Samele (scherma, sciabola a squadre);
- Gregorio Paltrinieri (nuoto, 800);
- Mauro Nespoli (tiro con l'arco).
- Vanessa Ferrari (corpo libero di ginnastica artistica)

BRONZO
- Elisa Longo Borghini (ciclismo, strada individuale in linea);
- Odette Giuffrida (judo, categoria 52 kg);
- Mirko Zanni (pesi, categoria 67 kg);
- Nicolò Martinenghi (nuoto, 100 rana);
- Maria Centracchio (judo, categoria 63 kg);
- Rossella Fiamingo, Federica Isola, Mara Navarria, Alberta Santuccio (scherma, spada a squadre);
- Matteo Castaldo, Marco Di Costanzo, Matteo Lodo, Giuseppe Vicino, Bruno Rosetti (canottaggio, 4 senza);
- Federico Burdisso (nuoto, 200 farfalla);
- Stefano Oppo, Pietro Willy Ruta (canottaggio, 2 di coppia pl);
- Martina Batini, Erica Cipressa, Arianna Errigo, Alice Volpi (scherma, fioretto a squadre);
- Lucilla Boari (tiro con l'arco);
- Simona Quadarella (nuoto, 800 stile libero);
- Irma Testa (pugilato, categoria 57 kg);
- Antonino Pizzolato (pesi, categoria 81 kg);
- Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi, Federico Burdisso, Alessandro Miressi (nuoto, 4x100 misti).
Condividi