Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Trump-sceglie-la-cattolica-Amy-Coney-Barrett-per-la-Corte-Suprema-96206a2c-491e-4be2-858b-b8a4e242b19c.html | rainews/live/ | true
MONDO

L'annuncio ufficiale

Trump sceglie la cattolica Amy Coney Barrett per la Corte Suprema

La giudice, 48 anni, antiabortista, sostituirà Ruth Bader Ginsburg, icona delle battaglie per i diritti civili morta a 87 anni il 18 settembre. Appello di Biden al Senato: non confermare Barrett prima delle elezioni presidenziali

Condividi
Donald Trump ha scelto con chi rimpiazzare la giudice Ruth Bader Ginsburg alla Corte Suprema: Amy Coney Barrett, giudice della corte d'Appello di Chicago ed ex assistente del defunto giudice conservatore della Corte Suprema Antonin Scalia, nota per le sue posizioni antiabortiste.

L'annuncio ufficiale conferma le notizie diffuse già ieri dai media statunitensi. Barrett era alla Casa Bianca assieme a Trump al momento della designazione. Trump ha definito la giudice "una delle più brillanti e dotate menti legali della nostra nazione, ha delle credenziali enormi e ha sempre dimostrato una grande lealtà nei confronti della nostra Costituzione. Sarà un magnifico giudice della Corte suprema".

Ginsburg, morta a 87 anni il 18 settembre, icona delle battaglie per i diritti civili, verrà dunque sostituita dalla 48enne Barrett, conservatrice, ultra-cattolica, contraria all'aborto. Una scelta che galvanizza l'elettorato religioso radicale, su cui Trump ancora punta, come 4 anni fa, per la rielezione. 

La sostituzione di un giudice della Corte che con le sue sentenze indirizza il diritto Usa, e che con questa nomina rafforza ulteriormente la maggioranza conservatrice, a così poco tempo dal voto è un fatto senza precedenti, ma i repubblicani hanno tutti i numeri per far passare la nomina nonostante le proteste dei democratici. 

Il 12 ottobre via all'audizione di Barret in Senato
Dovrebbe iniziare il prossimo 12 ottobre l'audizione in Senato per la conferma di Amy Coney Barrett alla Corte Suprema con le dichiarazioni iniziali. In base al calendario che circola in Senato, il 13 ottobre inizierebbe il primo round di domande in Senato per Barrett e si proseguirebbe il 14 con il secondo tempo. Il 15 ottobre ci dovrebbe essere una sessione a porte chiuse con testimoni esterni. L'obiettivo dei repubblicani è ottenere il disco verde prima delle elezioni del 3 novembre.

Appello di Biden: non confermare Barrett prima delle elezioni
Il candidato democratico alla Casa Bianca, Joe Biden ha però lanciato un appello al Senato affinché la conferma di Amy Coney Barrett alla Corte Suprema non avvenga prima delle elezioni presidenziali del 3 novembre. L'intervento dell'ex vicepresidente mentre ancora alla Casa Bianca era in corso la cerimonia per la designazione di Barrett.
Condividi