Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Uccisa-donna-81-anni-a-Barri-assassino-arrestato-3762af2b-cdb6-44a4-94ba-e7efb1cb229c.html | rainews/live/ | true
ITALIA

L’accusa omicidio premeditato

81enne uccisi a Bari: assassino incastrato dalle telecamere

L’uomo avrebbe confessato. Il movente: i soldi

Condividi
Ad incastrarlo le immagini delle telecamere di video sorveglianza di un negozio non lontano dal civico dove abitava la vittima. Saverio Mesecorto, di 51 anni, ha confessato davanti al pubblico ministero della procura di Bari l'omicidio di Anna Lucia Lupelli di 81 anni. La donna fu uccisa in casa il 13 settembre scorso, con diverse coltellate. 

Il video controllato più volte dagli investigatori della Squadra mobile di Bari ha immortalato l’uomo davanti al portone del palazzo dove è stato commesso l'omicidio tra le 12.55 e le 13.13 uno spazio temporale che coincide con il delitto.

Pericolo di fuga e inusitata violenza
E' quanto ricostruito nel decreto di fermo notificato all'alba all'uomo, che si trova ora in carcere a Trani con l'accusa di omicidio premeditato. Nel provvedimento di fermo il pm motiva la misura cautelare d'urgenza, evidenziando "l'assoluta incapacità di autocontrollo e l'inusitata violenza dimostrata nella vicenda" che "costituisce concreto motivo per ritenere che il suddetto possa darsi alla fuga".
 
Il movente
Sempre muovendosi nel campo delle ipotesi, l’uomo avrebbe fatto riferimento ad un urgente  bisogno di soldi. Per questo motivo ha sottratto la somma di mille euro che l'anziana aveva nella sua abitazione e il bancomat trovato della borsa. I guanti usati per accoltellare la donna, il bancomat e la borsa sono stati gettati in alcuni bidoni della spazzatura.

La ricostruzione dell'omicidio 
Secondo la ricostruzione degli uomini della Squadra mobile coordinati dal pm Claudio Pinto, Anna Lucia si stava preparando il pranzo. Gli agenti infatti hanno trovato la tavola apparecchiata e, sul piano cottura della cucina, con la fiamma ancora accesa, una pentola con del cibo ormai carbonizzato. Il corpo della donna è stato trovato il giorno dopo. Oltre ai video, fondamentali sono state le dichiarazioni dei vicini di casa e familiari. Dichiarazioni che hanno consentito di ricostruire la dinamica e il movente.
Condividi