Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Uno-bianca-arrestato-il-figlio-di-Roberto-Savi-per-traffico-di-droga-47f071f3-2479-440f-b962-51088dc09d4a.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Il caso

Uno Bianca, arrestato il figlio di Roberto Savi per traffico di droga

Simone C., 31 anni, è stato bloccato all'aeroporto di Bologna, con un kg di cocaina. Suo padre era il killer della Banda della Uno Bianca

Condividi
Il figlio di Roberto Savi, il killer della Uno Bianca, è stato arrestato martedì all'aeroporto Marconi di Bologna di rientro dal Sudamerica, per traffico di droga. Lo riferisce il "Corriere di Bologna". L'uomo, Simone C., 31 anni, che ha cambiato il cognome per recidere ogni legame con il padre, è stato trovato con un kg di cocaina nascosta in una confezione di bagnoschiuma.

La Banda della Uno Bianca
La banda della Uno Bianca fu un'organizzazione criminale attiva  in particolare in Emilia-Romagna, tra la fine degli anni ottanta e la prima metà degli anni novanta.

Il nome deriva dal modello di auto generalmente utilizzata per le azioni criminali; una Fiat Uno solitamente di colore bianco, un tipo di veicolo piuttosto facile da rubare e difficile da individuare con precisione, data la sua estrema diffusione all'epoca dei fatti. Roberto Savi, poliziotto, fu il primo componente della banda ad essere arrestato. 
Condividi