Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Us-Open-Djokovic-tenta-il-Grande-Slam-14-azzurri-al-via-61d04d65-8351-4bbb-bf53-62fe7df497ea.html | rainews/live/ | true
SPORT

Tennis

Us Open: Djokovic tenta il Grande Slam, 14 azzurri al via

Lunedì a Flushing Meadows (New York) si apre il sipario sull'ultimo Major della stagione

Condividi
La 141a edizione dello Us Open, quarta e ultima prova del Grande Slam, prenderà il via lunedì sui campi in DecoTurf di Flushing Meadows, a New York. Nonostante quattro assenze illustri, ovvero quelle Federer, Nadal, Thiem e Serena Williams, sono tanti gli spunti interessanti. In primis c'è la corsa verso il sogno "Grande Slam" di Novak Djokovic, dopo la delusione di Tokyo2020.

Il serbo, numero uno del mondo, dopo i successi all'Australian Open, al Roland Garros e a Wimbledon, tenterà di vincere i quattro Major in una sola annata. L'impresa, al maschile, è riuscita soltanto a Don Budge (nel 1938, da dilettante) e a Rod Laver (da dilettante nel 1962 e in formula Open nel 1969). Sulla strada fra Djokovic e il successo da tenere d'occhio Daniil Medvedev, numero due del mondo, che non ha mai vinto in carriera una prova dello Slam ma che ha impressionato tutti alla "Rogers Cup" di Toronto.

Oltre che dal russo le insidie principali per il serbo possono arrivare dal tedesco Alexander Zverev, fresco vincitore dei Giochi Olimpici e del "1000" di Cincinnati, e dal greco Stefanos
Tsitsipas, che quest'anno ha fatto "tremare" Djokovic nella finale del Roland Garros ma anche lui mai vincitore in un Major (al pari di Medvedev e Zverev). Per il numero uno al mondo anche l'obiettivo di staccare i due "rivali storici" Federer e Nadal: tutti e tre hanno vinto in carriera 20 titoli del Grande Slam.

Per i colori azzurri grandi speranze riposte in Matteo Berrettini e Jannik Sinner, che guidano una pattuglia composta in tutto da 10 uomini e 4 donne. Al maschile bisognerà attendere martedì per vedere all'opera i tennisti italiani. Berrettini, 8 del ranking mondiale e sesta testa di serie, esordirà contro il francese Jeremy Chardy. Ai quarti il romano si troverebbe di fronte (in caso di percorso netto di entrambi) proprio Djokovic. Sinner, 16 Atp e 13° favorito del seeding, inizierà il suo cammino affrontando l'australiano Max Purcell. Lorenzo Sonego troverà dall'altra parte della rete il tedesco Oscar Otte. Fabio Fognini debutta contro il canadese Vasek Pospisil.

Questi gli altri accoppiamenti degli azzurri nel tabellone maschile: Gianluca Mager contro Jordan Thompson; Lorenzo Musetti contro Emilio Nava; Marco Cecchinato contro il 18enne Zachary Svajda; il veterano Andreas Seppi contro Marton Fucsovics; Stefano Travaglia contro Corentin Moutet; infine Salvatore Caruso contro il giapponese Kei Nishikori.

Al femminile, nel torneo privo di Serena Williams e senza grandi favorite della vigilia, Camila Giorgi, recente vincitrice della "Rogers Cup" a Montreal, proverà a "sorprendere" le più quotate avversarie ancora una volta. La marchigiana, 36 del ranking mondiale, affronterà lunedì una delle protagoniste più attese, ovvero la rumena Simona Halep, attualmente 13 del mondo e 12a testa di serie del tabellone. In campo lunedì anche Sara Errani, opposta alla russa Ekaterina Alexandrova, e Jasmine Paolini, che deve vedersela con la kazaka Yaroslava Shvedova. In azione martedì, infine, Martina Trevisan, che sfida la statunitense Coco Vandeweghe.
Condividi