Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Usa-Trump-per-la-prima-volta-in-pubblico-con-la-mascherina-Nel-paese-record-di-contagi-76c316f7-0d0c-4e0f-af73-d3505ba1753d.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il presidente ha visitato un ospedale militare Walter Reed a Bethesda, Maryland

Usa, Trump per la prima volta in pubblico con la mascherina. Nel paese record di contagi

"Non sono mai stato contro le mascherine, credo che bisogna valutare tempo e luogo", ha spiegato il presidente degli Stati Uniti. Nel paese ieri registrati 66.528 nuovi casi, mai così tanti in 24 ore, secondo un conteggio della Johns Hopkins University. In Florida 500 morti in una settimana, ma riapre Disney World

Condividi
Donald Trump ha usato per la prima volta in pubblico una mascherina contro il coronavirus, visitando l'ospedale militare Walter Reed a Bethesda, Maryland, a pochi chilometri dalla Casa Bianca. Le immagini sono state trasmesse dalla tv Usa. In precedenza il presidente aveva usato la mascherina visitando una fabbrica ma in una zona privata, anche se poi foto e video erano arrivati lo stesso.

"Penso che sia una grande cosa usare la mascherina quando si è in un ospedale, quando si parla con un sacco di soldati e di persone che in alcuni casi sono appena usciti dalla sala operatoria", aveva detto Trump prima di entrare al Walter Reed. "Non sono mai stato contro le mascherine, credo che bisogna valutare tempo e luogo", ha spiegato

Nuovo record di contagi
Nuovo record giornaliero di contagi negli Stati Uniti, il Paese più colpito dal coronavirus: ieri se ne sono registrati 66.528 nuovi casi, mai così tanti in 24 ore, secondo un conteggio della Johns Hopkins University. Il totale dei casi dall'inizio della pandemia sale quindi a 3.242.073. Il bilancio dei decessi è aumentato di 760 unità, portando il totale dei morti a 134.729.

Il caso Florida
Il coronavirus dunque non dà tregua agli Stati Uniti che però non rinunciano alla riapertura. E c'è un caso Florida. Ieri si era diffusa la notizia di un numero di morti record nelle 24 ore (188) poi rettificata dal dipartimento della salute, che parlando di un errore di calcolo ha precisato che le vittime sono state 95. Lo Stato ha però stabilito il record per i decessi legati al coronavirus in una settimana con 500 vittime. Un record di 120 morti è stato registrato giovedì. Tre settimane fa, la media settimanale dei decessi era di 30 al giorno. Lo Stato ha segnalato 9.960 nuovi casi di coronavirus e 421 persone ricoverate. Dal 1° marzo, quando sono state registrate le prime infezioni, la Florida ha riportato 254.511 casi confermati e 4.301 decessi.

Ma lo Stato, visitato di recente da Trump, nonostante gli oltre 10mila contagi rintracciati in un giorno, non rinuncia alla riapertura di una delle più grandi attrazioni turistiche: Disney World, soprannominato anche come 'Il luogo più magico della terra'. Dopo quattro mesi di attesa, il Magic Kingdom e l'Animal Kingdom di Walt Disney tornano ad accogliere visitatori mentre, l'Epcot e Disney Studios attenderanno ancora quattro giorni. Sembra quasi che lo Stato, governato dal repubblicano Ron De Santis, viaggi a due velocità visto che nel frattempo molte città e contee hanno ripristinato le restrizioni che erano state revocate a maggio, quando i casi sembravano diminuire. In ogni caso, nei parchi a tema Disney saranno da rispettare le precauzioni legate alla diffusione del virus: accessi solo su prenotazioni, misurazione della temperatura, utilizzo di mascherine e niente parate per evitare gli assembramenti.

Cdc: "Asintomatico il 40% degli infetti"
Circa quattro persone su 10 infette dal coronavirus sono asintomatiche e circa la metà dei contagi avviene prima che gli infetti si ammalino: è quanto emerge dalle nuove linee guida emesse dai Centri Usa per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc), secondo quanto riporta la Cnn.   Secondo le "attuali migliori stime" dei Cdc, il 40% dell epersone affette da Covid-19 è asintomatico, si legge nelle nuove linee guida. Si tratta di un aumento rispetto al 35% stimato lo scorso 20 maggio.   

E' stato aggiornato inoltre il metodo di calcolo del tasso di mortalità dell'infezione, che adesso prende in considerazione sia i casi asintomatici, sia quelli sintomatici, a differenza di quello precedente che si basava solo sui casi sintomatici:questo tasso è ora dello 0.65%, ovvero lo 0.65% delle persone infette da Covid-19 muore. 
Circa la metà delle infezioni viene trasmessa prima che le persone si ammalino, una percentuale in aumento rispetto al 40% stimato in maggio.
Condividi