Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Varese-attirata-con-proposta-di-lavoro-viene-sequestrata-e-violentata-la-notte-di-Natale-15f44a4f-a434-4978-b2f9-54a0988c5010.html | rainews/live/ | true
ITALIA

A Gorla Minore (Varese)

Varese, attirata con proposta di lavoro donna viene sequestrata e violentata la notte di Natale

Un uomo di 39 anni è stato arrestato con l'accusa di aver sequestrato e violentato una donna la notte di Natale in provincia di Varese

Condividi
Un uomo di 39 anni è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di violenza sessuale e sequestro di persona, per aver legato e imbavagliato e poi stuprato una donna di 43 anni di Busto Arsizio (Varese), la scorsa notte nella sua abitazione di Gorla Minore (Varese), dove era stata attirata con la proposta di un posto di lavoro.

La vittima, che in quell'appartamento ci è andata perché conosceva di vista il proprietario che poche ore prima le aveva proposto un lavoro come colf, è stata salvata dai carabinieri allertati stamattina da un suo amico.

"Dai che ti faccio lavorare, vieni che ne parliamo", avrebbe scritto l'uomo, e seppur fosse la sera di Natale lei avrebbe deciso di accettare perché quel lavoro le serviva. Nulla in quei messaggi, trovati sul cellulare della donna dagli investigatori coordinati dal pm di Busto Arsizio (Varese) Francesca Parola, avrebbero mai potuto farle pensare a qualcosa di pericoloso, ma  quando la 43enne si è presentata a casa sua, l'uomo l'ha sequestrata e violentata.

Dopo aver accettato di partecipare al colloquio, la donna ha avvisato un amico fornendo indirizzo e nominativo del potenziale datore di lavoro. E' stato l'amico oggi ad avvisare il 112 e dirigere i carabinieri a casa del presunto stupratore, il quale ha tentato di non farli entrare in casa.

Spaventata, in lacrime, legata, la 43 enne si è aggrappata ai militari della compagnia di Saronno (Varese) appena sono riusciti a liberarla e farla alzare dal pavimento. Ai carabinieri, che l'hanno accompagnata in ospedale per le cure necessarie, ha raccontato le sue ore di terrore. Per il 39 enne è scattato l'arresto e a casa sua è stata anche sequestrata cocaina oltre a 1.600 euro in contanti. Ora l'uomo si trova in carcere a Busto Arsizio (Varese). 
Condividi