Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Vaticano-false-le-richieste-di-denaro-per-beatificazione-Moro-c835010e-86e1-475e-8f61-d4f59593b973.html | rainews/live/ | true
MONDO

Vaticano: false le richieste di denaro per beatificazione Moro

Condividi
La Congregazione delle Cause dei Santi, "in merito all'inchiesta trasmessa ieri sera da un canale televisivo italiano" ('Report' su Rai 3, ndr), condivide la documentazione che "la stessa Congregazione per le Cause dei Santi ha inviato agli autori del programma il 9 aprile", nella quale si precisa che "presso la Congregazione non vi è alcuna causa riguardante l'onorevole Aldo Moro. Pertanto Nicola Giampaolo non è mai stato ratificato da questo dicastero come postulatore della causa".

La Congregazione fa poi presente che "ad aprile 2018 è stata informata che i promotori della causa dell'on. Moro avevano autonomamente revocato a Nicola Giampaolo il mandato di postulatore per la fase diocesana provvedendo a nominarne uno nuovo. Va notato pertanto che la presunta richiesta finanziaria non poteva essere avanzata a Giampaolo nel mese di giugno 2018 , come asserisce, in quanto non era più postulatore".

La Congregazione per le Cause dei Santi precisa poi che "non esiste alcuna forma di accreditamento dei postulatori come Giampaolo scrive nel suo curriculum vitae".

A sua volta il sottosegretario della Congregazione padre Turek precisa: "Non ho mai trattato o avuto a che fare con la causa di Moro perché nel dicastero non è stata finora presentata. Infatti il Vicariato al quale è stata fatta domanda di aprire il relativo processo diocesano non si è rivolto al dicastero per chiedere l'autorizzazione ad iniziare la causa".
Condividi