Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Vodafone-utenti-senza-privacy-L-Italia-il-Paese-piu-intercettato-2d4960e8-ca9f-4f07-a69f-fca8d02b1cf2.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il rapporto

Vodafone: utenti senza privacy. L'Italia il Paese più intercettato

Il gigante internazionale della telefonia ha pubblicato una nota intitolata "Law Enforcement Disclosure Report": un rapporto scioccante sull'assenza di privacy in alcuni dei 29 Paesi in cui opera

Condividi
Roma Oltre 600.000 richieste di dati alla Vodafone in un anno. Con questo non invidiabile primato è l'Italia a guidare la classifica dei 29 Paesi più intercettati. Lo rivela Vodafone che racconta di un sistema di sorveglianza di massa nota intitolata "Law Enforcement Disclosure Report".

Paesi senza privacy
La multinazionale dei telefonini ha deciso di rivelare la rete di spionaggio degna del titolo di Grande Fratello. Ci sono alcuni Paesi in cui le telefonate sono ascoltate senza alcuna autorizzazione della magistratura. In sostanza la Vodafone afferma che i cavi sia per ascoltare il contenuto di chiamate sia per localizzarne la provenienza sono ferquentememnte usati.

Il garante per la privacy: Intollerabile 
"Non è tollerabile che i Governi svolgano un'opera di sorveglianza così massiva, generalizzata ed indiscriminata come quella rivelata dal Rapporto Vodafone. Così come non è accettabile che i Governi accedano direttamente alle telefonate dei cittadini, al di fuori delle garanzie previste dalla legge e senza un provvedimento della magistratura. E questo vale innanzitutto per i Paesi europei dove vige un ordinamento rispettoso dei diritti fondamentali delle persone". Lo afferma Antonello Soro, Presidente dell'Autorità Garante per la privacy, commentando il rapporto Vodafone diffuso oggi.

Italia in testa per richieste legali 
L'Italia emerge per il maggior numero di richieste legali di accesso: lo scorso anno, per i metadati delle telefonate, sono state 605.601, per i contenuti 140.577, contro per esempio le 48.679 in Spagna per i metadati e le 2.760 per i contenuti nel Regno Unito (riguardanti solo i dati di Vodafone). In Italia, a differenza di altri Paesi, il ministero della Giustizia però pubblica le statistiche sulle richieste di intercettazioni legali, quindi i dati sono disponibili.
Condividi