Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/a-washington-il-vertice-online-sul-clima-nella-giornata-della-terra-partecipano-40-speaker-tra-cui-papa-francesco-cf97fb3b-32e9-432b-a742-8998bc9eb154.html | rainews/live/ | true
AMBIENTE

Lotta al cambiamento climatico

Earth Day, al via il summit sul clima. Guterres: 2021 anno dell'azione per evitare il disastro

Cinque sessioni tematiche in due giornate di lavoro totalmente online. All'apertura dei lavori il presidente Biden e la vice Harris

Condividi
Saranno il presidente americano Joe Biden e la vicepresidente Kamala Harris ad aprire oggi alle 8, ora locale di Washington, i due giorni di Summit sul clima che vedono invitati 40 tra capi di Stato e di governo, assieme a inviati speciali delle Nazioni Unite, capi di aziende e rappresentanti di organizzazioni a difesa del pianeta. Il primo giorno interviene il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, che ha detto in un videomessaggio che il 2021 "deve essere l'anno dell'azione" per evitare il disastro climatico.  



Anche Papa Francesco interverrà con un messaggio tra gli speaker di alto livello al vertice, che si svolge totalmente online.

Cinque sessioni tematiche
Il vertice sarà articolato in cinque sessioni di lavoro tematiche e prevede momenti di plenaria e gruppi di lavoro. Nella prima sessione intitolata "Aumentare la nostra ambizione nei confronti del clima" si sottolineerà l'urgenza e la necessità per le principali economie del mondo di non demordere dall'obiettivo di limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi Celsius. In questa prima parte di lavoro i leader politici, tra cui anche Mario Draghi, potranno evidenziare le sfide dei loro paesi e i passi per combattere il cambiamento climatico.

La seconda sessione invece punta su "Investire in soluzioni per il clima". Si parlerà di investimenti dell'uso delle finanze pubbliche per mitigare gli effetti del climate change soprattutto nei paesi in via di sviluppo e soprattutto si valuteranno i passi per spostare 3.000 miliardi di dollari di investimenti privati nella transizione verso un'economia a emissioni zero entro il 2.050.

Nella terza parte dei lavori dal titolo "Adattamento e resilienza" si metteranno in evidenza le sfide di adattamento che tutti i paesi devono affrontare di fronte agli impatti climatici e si analizzeranno alcuni approcci all'avanguardia e in particolare si evidenzieranno gli sforzi di città, regioni, comunità indigene nel promuovere una resilienza sul campo.

Alle 14 il vertice proseguirà in gruppi di lavoro sulla "Sicurezza climatica" e si parlerà anche dell'impatto dei cambiamenti climatici sulle postazioni militari ma anche sulla sicurezza energetica ed economica dei paesi. A questo gruppo di lavoro se ne affiancherà un altro dedicato alle "Soluzioni basate su un approccio naturale", dove si mostreranno esempi di riduzione della deforestazione e di protezione della fauna marina e del sistema terreste, oltre che di agricoltura sostenibile.
Condividi