Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/abruzzo-trovati-morti-i-due-escursionisti-precipitati-sulla-maiella-a1d58671-bd11-4a42-a959-c3b19f805cf2.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Incidenti montagna, quattro vittime tra Abruzzo e Alpi

Immagine di repertorio
Condividi
Giornata tragica sulle montagne con la morte di tre escursionisti in Abruzzo e di uno sciatore sulle Alpi Svizzere: quest'ultimo, un avvocato 48enne di Asti, Domenico Proscia, è deceduto la scorsa notte nell'ospedale di Berna per le lesioni riportate dopo la caduta in un crepaccio sotto il Piccolo Cervino.

In mattinata invece sul Monte Camicia del massiccio del Gran Sasso a 2.200 metri di quota è stato trovato il corpo di un 30enne, Matteo Martellini, di Città Sant'Angelo (Pescara), scomparso da venerdì scorso, probabilmente scivolato nel corso di un'escursione in solitaria; nel primo pomeriggio due persone sono precipitate a causa del ghiaccio sulla Maiella a 2.500 metri di quota.

Particolarmente drammatiche le circostanze di quest'ultimo incidente avvenuto a Rava del Ferro, dove una comitiva di sei persone - tutti di località diverse ed esperte di montagna - era intenta a fare un'escursione organizzata sui social. Secondo il racconto di chi ha dato l'allarme una delle persone è scivolata sul ghiaccio e un'altra, nel tentativo di soccorrerla, è precipitata, finendo contro le rocce sottostanti: le vittime sono Gianpiero Brasile, 58 anni, di Lanciano (Chieti), e Antonio Muscedere (55) originario di Sora e residente a Posta Fibreno (Frosinone).
Condividi